Spezia-Carpi, Di Carlo “Preso gol evitabile”

0
CONDIVIDI
Il mister dello Spezia Di Carlo

LA SPEZIA 10 OTT.  Una sconfitta difficile da digerire per quanto fatto vedere in campo, ma mister Di Carlo non risparmia i complimenti ai suoi, autori di una prova maiuscola, specialmente nei primi 45′: “Innanzitutto devo fare i complimenti alla squadra per come è scesa in campo, peccato soltanto per quei pochi centimetri che sono mancati per gonfiare la rete avversaria; abbiamo creato molto, soprattutto in avvio, ma siamo stati poco cattivi davanti a Colombi e alla fine abbiamo pagato a caro prezzo l’unica occasione concessa.

Abbiamo preso un gol evitabilissimo sugli sviluppi di un fallo laterale, avremmo dovuto essere più aggressivi e dopo il loro vantaggio non siamo stati bravi a mantenere l’equilibrio necessario, diventando frenetici e commettendo molti errori, non riuscendo così a ripetere quando fatto nella prima frazione; nel primo tempo abbiamo visto uno Spezia superiore al Carpi, mentre nella ripresa abbiamo smesso di giocare da squadra, cercando spesso la soluzione in solitaria e su questo aspetto dovremo lavorare.

Mi è piaciuto l’atteggiamento dei ragazzi, la squadra è in forte crescita, ma dobbiamo gestire meglio alcune situazioni, soprattutto contro squadre come il Carpi che sfruttano al massimo le poche occasioni create; i punti oggi vanno ai nostri avversari, ma noi guardiamo ai prossimi impegni con fiducia, convinti sempre più che quella intrapresa sia la strada giusta.

 

L’espulsione? Quando si perde l’equilibrio possono accadere episodi del genere; Vignali? Di Gaudio è un giocatore che in questa categoria sa fare la differenza, Luca avrebbe potuto essere più aggressivo in alcune circostanze, ma lui come il resto della squadra si è impegnato al massimo, dando l’anima per il bene dello Spezia. Baez? E’ stato autore di un ottimo primo tempo, nel quale ha fatto impazzire Poli, ma dopo la rete subita ha cercato di risolvere la gara da solo e come altri compagni, deve lavorare sotto questo aspetto.

Dispiace non esser riusciti a festeggiare i 110 anni con un risultato positivo: vedremo di rifarci al più presto”.

LASCIA UN COMMENTO