Spezia, Canadjija “Impegno e unità di gruppo i nostri segreti”

0
CONDIVIDI
Spezia Calcio
Tifosi dello Spezia
Tifosi dello Spezia

LA SPEZIA 26 APR.  Prezioso motorino instancabile al servizio delle Aquile, a Vicenza Dario Canadjija si è fatto trovare pronto anche in zona gol, siglando la rete del momentaneo 2 a 0 al termine di una bellissima azione corale: “Sono molto felice per la mia prestazione e per il mio secondo gol con la maglia bianca, ma innanzitutto sono contento per la prova che la squadra ha saputo offrire e che ha consentito di portare a casa tre punti importantissimi per la nostra classifica e che ci consentono di fare un ulteriore passo in avanti verso i playoff; il primo gol in Italia lo avevo segnato a Bari nello scorso campionato e sono contento di essermi sbloccato anche in questa stagione, perchè è importante che anche i centrocampisti diano il proprio contributo in zona gol, perchè più gente segna, più la squadra può far bene, così com’è accaduto al “Menti.

La rosa è ampia, ma il bello di questo gruppo è che nessuno si tira mai indietro, tutti spingono al massimo per farsi trovare pronti quando il mister chiama e quanto è accaduto a Vicenza ne è un chiaro esempio, con Acampora che è entrato al mio posto, trovando la rete soltanto due minuti dopo; la forza del gruppo è la nostra arma migliore, nel calcio non conta il singolo calciatore, ma conta il collettivo e quando tutti spingono dalla stessa parte, i risultati arrivano.

In questa squadra ci sono tanti calciatori dai quali poter imparare, in primis da Sciaudone e Pulzetti, calciatori molto esperti che mi stanno insegnando davvero tanto sul come interpretare il ruolo di mezzala, ma non dimentico nemmeno Errasti e Juande, ragazzi disponibili e con grande esperienza, sempre pronti a consigliare i compagni più giovani.

 

Quando si fa parte di un gruppo come il nostro è fondamentale allenarsi sempre al massimo, a maggior ragione quando si torna da infortuni che ti tengono forzatamente ai box, così com’era capitato a me; voglio dare il mio contributo a questa causa e cerco sempre di fare del mio meglio per aiutare i compagni e riuscire a conquistare una maglia da titolare, provando a mettere in pratica i consigli che il mister dispensa quotidianamente.

I playoff? Non voglio analizzare le concorrenti, preferisco parlare dello Spezia e posso tranquillamente dire che qui nessuno si risparmia, tra compagni ci sproniamo a dare sempre di più e nessuno viene mai lasciato indietro, perchè il nostro obiettivo potrà essere raggiunto soltanto remando tutti nella stessa direzione, così come stiamo facendo; abbiamo dimostrato il nostro carattere e la nostra forza tornando a vincere subito dopo le sconfitte con Trapani e Pescara, pertanto complimenti a tutta la squadra.

Nel girone d’andata abbiamo passato un periodo difficile, nel quale le cose non giravano come avremmo voluto, ma ora stiamo raccogliendo i frutti del duro lavoro, seguendo la strada tracciata insieme a mister Di Carlo; io sono contentissimo di essere allo Spezia, ma la strada è ancora lunga prima di potersi concentrare sul futuro, dato che ora conta soltanto il campo e la gara di Latina, per noi la partita più importante del mondo, quantomeno fino a sabato sera”.

LASCIA UN COMMENTO