Spezia-Brescia, Di Carlo “Prova da grande squadra”

0
CONDIVIDI
Il mister dello Spezia Di Carlo

LA SPEZIA 23 OTT. E’ un Mimmo Di Carlo palesemente soddisfatto quello che al termine di Spezia-Brescia si presenta nella sala stampa del “Picco” per analizzare la prova dei suoi: “Questa sera abbiamo ottenuto una vittoria meritata, giocando in maniera concreta e dimostrando quella cattiveria davanti al portiere avversario che era mancata contro il Carpi; la squadra ha voluto la vittoria con una prestazione di temperamento, contro un Brescia sempre propositivo e quelli di oggi sono tre punti meritati da tutto il gruppo.

Non dobbiamo soffermarci troppo sulle prove dei singoli, oggi tutta la squadra ha dimostrato di avere gli attributi ed è così che dobbiamo interpretare ogni partita, indipendentemente dall’avversario di turno, altrimenti in Serie B è difficile portare a casa la vittoria; ad Avellino prestazione eccessivamente passiva, mentre noi dobbiamo giocare come questa sera, attaccando e difendendo tutti insieme.

Difficile trovare un aspetto negativo nella prestazione offerta questa sera, ma se proprio devo dirne uno, dico che dobbiamo essere più bravi nelle uscite, perchè abbiamo perso qualche pallone di troppo quando avremmo potuto fare male in ripartenza, ma è giusto l’unica pecca di un’ottima prova.

 

Le vittorie infondono energia, forza e fiducia; sappiamo che lunedì incontreremo una squadra con grande voglia, che ha iniziato benissimo la stagione, conquistando tutti gli addetti ai lavori, ma se lo Spezia gioca come questa sera non deve temere nessuno, dipende innanzitutto da noi; Sciaudone non ci sarà contro il Cittadella, ma abbiamo le alternative.

Felice per Piu e Deiola, quando si trova il gol è sempre importante; stiamo lavorando per migliorare la finalizzazione, c’è ancora tanto da fare, ma l’atteggiamento della squadra in ogni singolo momento della settimana è davvero esemplare ed oggi abbiamo ottenuto la vittoria disputando una prova da Spezia, mettendo in campo gli attributi. Il nostro pubblico ci conosce bene, qui non si risparmia nessuno, e oggi i nostri tifosi hanno visto una squadra cattiva, determinata, che ha portato a casa tre punti importanti e meritati: ora dobbiamo ridare continuità non solo ai risultati, ma anche alle prestazioni.

I giovani vanno aiutati sempre, sono il nostro futuro, Okereke ad esempio è un ’97 che gioca in un ruolo non suo, ma si applica, si sacrifica, e va applaudito innanzitutto per questo; ha fatto vedere lampi della sua genialità, ovvio che ha sbagliato qualche controllo, ma può solo crescere e partita dopo partita farà sempre meglio”.

LASCIA UN COMMENTO