Spezia, Bjelica “Trapani Partita Difficile ma da Vincere”

0
CONDIVIDI
L'ex tecnico dello Spezia Bjelica
Il tecnico dello Spezia Bjelica
Il tecnico dello Spezia Bjelica

LA SPEZIA 5 NOV. Consueta conferenza stampa pre-gara per Nenad Bjelica, alla vigilia della partenza per Trapani, dove sabato alle 15:00 le sue Aquile affronteranno i padroni di casa guidati da Serse Cosmi: “Il Presidente ha ragione, forse nelle ultime partite è cambiato qualcosa dal punto di vista caratteriale, d’altronde quando si crea tanto, ma non si riesce a segnare, mentalmente qualcosa si può pagare, ma l’impegno dei ragazzi è stato sin qui indiscutibile ed anche contro la Virtus Entella hanno dato tutto per provare a vincere, e forse proprio la troppa voglia di far bene ci ha bloccato le gambe. Noi vogliamo vincere sempre, non mi stancherò mai di dirlo, questa è la mentalità con la quale ogni volta i ragazzi si presentano in campo, dobbiamo restare sereni ed i risultati torneranno.

Dall’infermeria arrivano buone notizie, Situm è pienamente recuperato, così come lo sono Ciurria, Tamas e Migliore, mentre Postigo non è ancora al meglio, pertanto non credo che lo rischieremo, anche perchè in questo momento, con Terzi out e recuperabile verosimilmente per Novara, non possiamo permetterci di rischiare nulla.

Giocheremo  con il 4-3-3 o con il 4-2-3-1, sistemi di gioco ormai assimilati e che consentono di esaltare al meglio le nostre qualità; nelle ultime gare non è stato il sistema di gioco ad essere un problema, dato che è stata soltanto la mancanza di convinzione davanti al portiere avversario ciò che non ci ha permesso di raccogliere l’intera posta in palio.

 

Nel reparto avanzato ho a disposizione calciatori e professionisti di altissimo livello, i gol arriveranno e con quelli ognuno di loro riacquisterà la fiducia nei propri mezzi, per un attaccante infatti l’unico modo per ricaricarsi è segnare; di certo vorrei duettassero di più in partita, ma dal punto di vista difensivo non posso imputare nulla a nessuno di loro, perchè si sacrificano sempre tanto ed è poi normale che in fase offensiva possano perdere un pò di brillantezza. Personalmente ho grande fiducia in ciascuno di loro, a Trapani potrebbero essere della partita tutti e quattro, magari non contemporaneamente; a Rossi non manca nulla per essere titolare, ma in questo momento preferisco schierare dall’inizio gli altri tre, perchè conosco già bene il campionato italiano e la Serie B, ma Karim è un giovane davvero interessante, che si impegna sempre ogni giorno al massimo e che saprà ritagliarsi il proprio spazio, le qualità non gli mancano.

Errasti? Per un calciatore non è facile dimostrare il proprio valore in 10’/15′, un giocatore vero lo si vede quanto ha la possibilità di dimostrare le proprie qualità con continuità e Jon sta facendo molto bene, è un calciatore di grande esperienza, ha saputo attendere il proprio momento ed una volta schierato ha dimostrato ciò di cui è capace.

Il Trapani? Sono partiti molto bene, riuscivano a segnare con continuità ed a subire pochi gol, ma ad un certo punto è arrivata questa striscia negativa di risultati che tuttavia non deve trarre in inganno, loro hanno calciatori che conoscono molto bene la Serie B e che sanno benissimo che il campionato è ancora lungo e che tutto può accadere; sarà una partita difficile come tutte, di certo troveremo un ambiente che cercherà di fare la propria parte, ma noi siamo pronti e determinati a fare il massimo, come sempre.

Se l’avversario è quello giusto o no, si vedrà sul campo ed a fine partita lo potremo dire; di certo attualmente non stanno vivendo un buon momento, ma noi dobbiamo in primis pensare a casa nostra, entrare in campo con il giusto atteggiamento ed imporre il nostro calcio fin dall’inizio.

Abbiamo ragazzi che si sentono in debito con la piazza e la società, vogliono dare tantissimo, ma questa voglia a volta può diventare controproducente e limitare le qualità, pertanto è fondamentale restare sereni, pensare al campo e non riempirsi la testa di pensieri che non aiutano ad esprimersi al meglio; ad esempio ho parlato tanto con Catellani, gli ho detto di stare sereno e fare il proprio gioco, non deve pensare allo scorso anno, tutti noi abbiamo fiducia in lui”.

LASCIA UN COMMENTO