Home Sport Sport La Spezia

Spezia-Bari, Gallo: dobbiamo essere più cinici

0
CONDIVIDI
Mister Gallo dello Spezia

SPEZIA 29 SET.  Alla vigilia della sfida del “Picco”, che vedrà le Aquile affrontare il Bari di Fabio Grosso, mister Fabio Gallo analizza così il momento dei suoi, partendo da quanto accaduto all’ “Arechi”: “Dobbiamo riprendere subito il nostro cammino che sabato scorso si è interrotto nonostante una prestazione tutto sommato positiva; servirà cattiveria agonistica e maggiore concretezza, ma ciò non deve essere un peso per gli attaccanti, bensì uno stimolo a migliorare.

A Salerno subito un gol evitabile, ma poi la squadra ha dimostrato solidità, voglia di recuperare e carattere, avrebbe meritato ben altro, ma alla fine non abbiamo segnato e nel calcio sono quelli a decretare il vincitore.

Nelle mie squadre le mezzali hanno segnato sempre tanto, probabilmente oggi giocando con ragazzi molto giovani in quel ruolo manca un pochino di determinazione ed esperienza in zona gol, non sono contento in questo senso, dobbiamo migliorare, lo sappiamo e stiamo lavorando anche per quello.


Bolzoni? E’ nei miei pensieri, potrebbe far parte della formazione iniziale, vedremo; di sicuro Di Gennaro e Giorgi non saranno tra i convocati, mentre Terzi, non al meglio, farà parte del gruppo, ma al suo posto giocherà Capelli.

Grosso? Il Bari squadra forte, nelle ultime partite ha cambiato sistema di gioco, cercando di dare maggiore stabilità alla manovra; hanno grande qualità di palleggio, e noi dovremo essere bravi a leggere bene i momenti delle partita, giocando con temperamento e attenzione, dato che sarà una sfida in cui i duelli individuali saranno decisivi.

La squadra produce gioco e arriva spesso alla conclusione, sarei preoccupato del contrario, pertanto sono sicuro che continuando a lavorare i gol arriveranno; in partita dobbiamo avere le capacità di alternare le varie giocate offensive per trovare la via del gol, i ragazzi lo sanno, per ora è solo questione di sbloccarsi mentalmente ed essere cattivi e concreti davanti al portiere avversario”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here