Spezia-Bari, Di Carlo “Siamo Stati Poco Concreti”

0
CONDIVIDI
Mimmo Di Carlo
Mimmo Di Carlo
Mimmo Di Carlo

LA SPEZIA 16 GEN. Così Mimmo Di Carlo al termine di Spezia-Bari: “Questa sera abbiamo costruito una mole di gioco importante, soprattutto in avvio dovevamo essere più concreti, ma anche se non sono arrivati i tre punti, l’impegno non è mancato, cosa fondamentale; sicuramente dobbiamo ancora lavorare tanto e migliorare soprattutto in zona gol, dato che abbiamo qualità importanti, ma lo Spezia in generale mi è piaciuto.

I nostri attaccanti devono duettare maggiormente, sia tra di loro che con gli esterni offensivi, inoltre in zona gol è determinante essere più concreti e leggere meglio le situazioni, ma stiamo lavorando per crescere anche da questo punto di vista; lavorare sulle qualità dei singoli per migliorare la squadra, così avremo modo di vedere uno Spezia più vivace e vincente.

Questa sera è mancata quella cattiveria necessaria per vincere, ed anche se abbiamo creato molto, alla fine ci prendiamo un punto comunque importante visto il valore dell’avversario, consci che gare come queste possono anche essere perse; andiamo avanti per la nostra strada, con sicurezza e concentrazione, consci che il lavoro che stiamo svolgendo presto pagherà.

 

I singoli? Situm ha grandi doti, ma deve essere più concreto così come tutti e quattro i nostri attaccanti, mentre Ciurria oggi è stato un pò meno brillante del solito, probabilmente ha sofferto un pò i carichi delle ultime settimane, non ha giocato male, ma sicuramente può far meglio così come possono migliorare tutti quanti. Kvrzic sta crescendo, arriva da un lungo infortunio e non è ancora al 100%, ma ha qualità da grande giocatore; deve lavorare forte per recuperare il tempo perso, ma sicuramente ha tutto per poterci far vincere tante partite una volta che sarà al top della forma.

I nuovi sono andati molto bene, specialmente Pulzetti, un ragazzo che non giocava da molto tempo, ma che ha fatto un’ottima gara, mettendo in campo tutta la propria voglia, la propria aggressività e la propria esperienza; De Col è un giovane con grandi qualità, non ha giocato molto nella prima parte, ma oggi si è impegnato molto, è stato attento ed ha fatto diverse cose positive, così come altre meno belle che con il lavoro quotidiano limiterà.

Il rigore? Anche contro il Como c’era almeno un rigore netto non assegnato, ma non voglio polemizzare, diciamo soltanto che in questo momento gli episodi purtroppo non girano a nostro favore ed oggi magari con un episodio dalla nostra parte avremmo potuto vincere, ma così non è stato e si vede che non siamo stati bravi a guadagnarlo.

Le palle orizzontali sono figlie del passato, stiamo lavorando per toglierle dalla testa dei ragazzi; è una questione di mentalità, a volte dovremmo puntare e invece retrocediamo, pertanto ora bisogna cercare di cambiare almeno in parte, cercando di essere più incisivi per ottenere i tre punti.

L’Alessandria? Dobbiamo rispettarla, lunedì sarà una partita nella partita, vale la storia per entrambe e sarà una grande battaglia; cercheremo di essere più cattivi, sicuramente il fatto che sarà una gara secca aiuterà gli attaccanti, perchè per vincere bisognerà segnare a tutti i costi. Le motivazioni per il Quarto di Finale che ci attende sono infinite, bisognerà avere il coraggio e la determinazione necessari per vincere una gara del genere, senza perdere l’equilibrio sul rettangolo di gioco e mettendo in mostra la voglia di guadagnarci una semifinale tanto sognata da tutti i nostri tifosi, che anche oggi sono stati pazienti e bravi a sostenerci fino alla fine”.

LASCIA UN COMMENTO