Spezia-Ascoli, Chichizola “Ai play off senza paura”

0
CONDIVIDI
Chichizola
Chichizola

LA SPEZIA 21 MAG.  Tocca a Leandro Chichizola presentarsi nella sala stampa del “Picco” al termine della sfida pareggiata con l’Ascoli, questa volta non solo per analizzare l’incontro, ma anche per ricevere dalle mani dei ragazzi del centro socioeducativo polivalente “A.S.S.O. DI CUORI” (spazio idoneo a favorire il processo di crescita e d’integrazione sociale di persone disabili, situato in via Gramsci 211 a La Spezia) il premio come “Aquilotto Reale 2015-2016”, attribuitogli dai tifosi spezzini e realizzato per l’occasione proprio dai giovani del centro tramite il laboratorio “Diversamentemobili”: “E’ davvero un riconoscimento speciale, di certo aver avuto la possibilità di giocare tante partite mi ha aiutato molto a migliorare, ma il merito è comunque tutto dei miei compagni, dello staff, di Simon Sluga e Thomas Saloni, in poche parole di tutti coloro che mi consentono di lavorare nel miglior modo possibile, dandomi l’opportunità di crescere giorno dopo giorno.

E’ stata una serata tranquilla per il sottoscritto, siamo stati molto attenti a non concedere nulla all’Ascoli e dopo un primo tempo giocato un pò con il freno a mano tirato, nella ripresa abbiamo preso coraggio, siamo scesi in campo con maggior convinzione ed abbiamo creato diverse occasioni da rete, peccato non esser riusciti a segnare; non volevamo prendere gol, abbiamo provato a vincere fino alla fine, ma nel finale di certo non eravamo intenzionati a scoprirci troppo, anche perchè un gol subito a pochi minuti dal fischio finale sarebbe potuto costar caro.

Siamo contenti di aver centrato l’obiettivo, coronando nel miglior modo possibile una rimonta eccezionale, ma ora non dobbiamo adagiarci, bensì pensare subito alla sfida di martedì sera a Cesena, una gara difficile, ma nella quale noi faremo il massimo pur di vincere e passare il turno. Il sintetico non è di certo il terreno a cui siamo abituati, ma a questo punto della stagione non è importante, la posta in palio è altissima e noi scenderemo in campo per fare il nostro dovere e onorare al meglio la maglia bianca, poi sarà il campo a parlare.

 

Il pubblico? Ci ha sempre sostenuto, il calore dei nostri tifosi non è mai mancato e nei momenti difficili non ci hanno mai abbandonato. Normale che loro come noi vogliano vincere sempre, tutti vogliamo il bene dello Spezia, ma purtroppo non i tre punti non si possono festeggiare ogni sabato: l’importatante però è uscire dal campo a testa alta, consci di aver dato tutto, senza mai tirarsi indietro”.

LASCIA UN COMMENTO