Home Cronaca Cronaca Genova

Spese pazze: Scialfa condannato a 4 anni e mezzo, la Fusco a 4 anni

5
CONDIVIDI
Spese pazze, Scialfa condananto a 4 anni e mezzo

GENOVA. 12 LUG. Condanna a 4 anni e 6 mesi, in primo grado, per l’ex vice presidente della giunta regionale Nicolò Scialfa, imputato nel processo per le cosiddette Spese pazze in Regione Liguria.

Nello stesso procedimento per pecultao, oggi sono stati condannati anche l’ex capogruppo Idv ed ex vice presidente della giunta regionale Marylin Fusco a 4 anni, il marito ex parlamentare dell’Idv Giovanni Palladini a 3 anni, e l’ex tesoriere dell’IdV Giorgio De Lucchi a 9 mesi.

Le spese riguardano il periodo compreso tra il 2010 e il 2012.


Secondo l’accusa, gli imputati, a vario titolo, avrebbero fatto acquisti personali, quali vini, taxi, libri, parrucchieri, cibo per animali e mutandine con i soldi rimborsati dalla Regione solo per fini istituzionali.

Scialfa è accusato anche di falso ideologico in riferimento a due presunti verbali falsi di approvazione del bilancio del gruppo consiliare. Avrebbe apposto la firma di un altro consigliere regionale.

In appello sono già stati condannati gli ex consiglieri regionali dell’Idv Maruska Piredda (2 anni e 6 mesi) e Stefano Quaini (2 anni e 2 mesi). Entrambi hanno usufruito dello sconto di un terzo della pena perché è stato concesso il rito abbreviato.

 

5 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here