Home Politica Politica Genova

Spese pazze, ex governatore Burlando ai giudici: normale fare i regalini di Natale

42
CONDIVIDI
claudio burlando
L'ex governatore ligure Claudio Burlando (Pd)

Stamane in Tribunale è stata la volta dell’ex governatore Claudio Burlando, che è stati sentito come testimone nel cosiddetto processo sulle “Spese pazze” in Regione in cui risultano sono imputati 23 tra ex e attuali consiglieri regionali.

L’esponente del Pd Burlando ha spiegato che, sopratutto nel periodo natalizio, era usuale per i consiglieri regionali fare dei piccoli regali, anche a lui in qualità di presidente della giunta.

“Era la normalità, una cosa usuale – ha spiegato in sostanza Burlando al giudice – ma i regali non arrivavano dai singoli consiglieri, più che altro arrivavano dall’ufficio di segreteria dei partiti dei vari gruppi. Insomma, era una prassi normale”.


Secondo l’accusa, sostenuta dal procuratore aggiunto Francesco Pinto, i consiglieri regionali di centrodestra, centro e centrosinistra, avrebbero speso soldi pubblici in cene, viaggi, notti in albergo e altro (si parla di ostriche, vini francesi, gratta e vinci, fiori, biscottini, cibo per gatti etc.) che non sarebbe classificabile come spese avvenute per fini istituzionali o politici.

In alcuni casi, per gli inquirenti, venivano consegnate ricevute per ricevere rimborsi per dei pasti che sarebbero invece state dimenticate da ignari avventori dei ristoranti.

 

42 COMMENTI

  1. Capisco il clima Natalizio ci spinge alla bontà d’animo,ma se i soldi sono dei Contribuenti non credo facesse proprio parte della normalità.Che poi fosse diventata una prassi normale non lo metto certo indubbio.Oltretutto visto che avete degli stipendi più che munifici,se c’era questa esigenza credo potevate attingere dai vostri conti correnti.

  2. Questi ci prendono per il culo
    Ed è proprio così la parola normale ormai diventata la normalità nel rubare soldi dei contribuenti per i fattacci loro
    Così disse a suo tempo anche Mastella ma fan tutti così
    Ormai le ruberie sono la normalità che quasi nessuno ci fa più caso anzi si stupiscono se qualche stolto gli lo fa notare

    • Antonino Errera la storia del sottopasso di Caricamento risale alla giunta Campart.
      Li avevano sbagliato le misure in altezza.
      Con Burlando si sono rifatti i lavori.
      Il giudice ha incolpato il sindaco in carica cioè Burlando, e l’ha arrestato.
      Quando si è accorto dell’errore l’ha subito rilasciato.

  3. Se la sua delfina Paita ha fatto un tonfo incredibile… Ci sarà stato un valido motivo. Ricordiamo anche il contromano in autostrada e la foto pubblicata da lui stesso mentre era per funghi mentre c’era consiglio…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here