Home Cronaca Cronaca Genova

Spese pazze, a metà aprile Scialfa, Delucchi e Fusco alla sbarra

0
CONDIVIDI
Istruttore di arti marziali di Rapallo condannato per molestie sessuali ai danni di due allieve sedicenni
L'ingresso principale del Tribunale di Genova: a metà aprile via al dibattimento per una tranche dell'inchiesta Spese pazze
L’ingresso principale del Tribunale di Genova: a metà aprile via al dibattimento per una tranche dell’inchiesta Spese pazze

GENOVA. 8 MAR. Se per il cibo per gatti, i viaggi a scrocco ed altro degli ex consiglieri Idv Maruska Piredda e Stefano Quaini, il gup del Tribunale di Genova aveva ammesso la richiesta del Codacons di costituirsi parte civile, ma non era stato riconosciuto nulla a titolo di risarcimento danni, adesso per i vini francesi ed altro di Nicolò Scialfa (ex Idv), i paladini dei consumatori proseguono la battaglia davanti al collegio giudicante.

Le prossime udienze sono state fissate il 14, 15 e 28 aprile. Saranno ascoltati i testimoni dell’accusa. Il 5 maggio gli imputati Scialfa, Delucchi e Fusco, saranno esaminati dal giudice, dal pm e dagli avvocati di parte civile (ci sarà anche quello del partito Idv).

Il Codacons è rappresentato dall’avvocato Marco Marino, la Regione Liguria dall’avvocato Aulo Galvagna, l’Idv dall’avvocato Gaia Morelli dello studio Scicchitano di Roma.


 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here