Home Cronaca Cronaca Genova

Spese pazze 2005-2010, rinviati a giudizio 13 ex consiglieri regionali

4
CONDIVIDI
Tribunale di Genova

GENOVA. 25 SET. Sono stati tutti rinviati a giudizio i 13 politici, fra ex assessori e consiglieri regionali, in carica nella legislatura 2005-2010, accusati di peculato nell’ambito di una tranche della maxi inchiesta sulle “Spese pazze” in Regione Liguria.

Lo ha deciso oggi il gup Nadia Magrini. Secondo la procura genovese, gli imputati avrebbero speso fondi pubblici per fini privati e non istituzionali.

Si tratta di Sandro Biasotti (Forza Italia), Tirreno Bianchi (PdCI), Nicola Abbundo (Pdl), Angelo Barbero (Pdl), Fabio Broglia (Udc-Italia di Mezzo), Francesco Bruzzone (Lega Nord Liguria), Giovanni Macchiavello (Lista Biasotti), Franco Rocca (Lista Biasotti), Matteo Marcenaro (Udc), Rosario Monteleone (Udc), Carmen Patrizia Muratore (IdV), Luigi Patrone (Lista Burlando-Italia di Mezzo), Giovanni Battista Pittaluga (Lista Burlando).


Le cifre contestate risultano di decine di migliaia di euro. C’era chi, come Fabio Broglia, avrebbe chiesto il rimborso per nutella, push up e perizoma. Oppure chi, come Tirreno Bianchi, per una cena a base di ostriche ed aragosta e per una consolle Nintendo.

 

 

 

4 COMMENTI

  1. i cittadini vanno alla caritas xchè non hanno da mangiare e loro usano i nostri soldi x aragoste ostriche roba intima e chissa quali furberie ma si sa non rimborseranno nulla xchè cadra tutto in prescrizione visto che razza di politici abbiamo

  2. Punizioni esemplari…. altro che titoloni e poi… puff… Tutto si risolve in una bolla di sapone e il peggio è che questi “signori” una volta spenti i riflettori sulla faccenda continuano ad “opetare” indisturbati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here