Sperimentiamo: una mostra alla Commenda di Prè

0
CONDIVIDI
Allarme bomba nella zona della Commenda ma la valigia è vuota
Sperimentiamo, una mostra alla Commenda di Prè
Sperimentiamo, una mostra alla Commenda di Prè

GENOVA. 15 APR. E’ stata inaugurata in grande stile, presso il museoteatro della Commenda di Prè nel cuore della Genova più antica, la mostra “ Sperimentiamo ”, con opere realizzate dai corsisti della “Unitre” di Bogliasco. Trenta artisti guidati da Anna Maria Guglielmino per il corso di fotografia e da Graziella Menozzi per il corso di pittura vedono i loro lavori esposti fino al prossimo 21 aprile.

“Una location di grande prestigio, per noi abituati ad esporre in ambienti del tutto differenti”, ha spiegato Dino Moretti direttore dei corsi, “che rende evidente la positiva funzione delle proposte di corsi fatte da –Unitre- che vedono oggi oltre seicento iscritti”. La soddisfazione degli organizzatori è tangibile, il saper unire varie forme d’arte che permettano l’espressione del singolo ma anche la creazione di un gruppo dove il fulcro è lo stare insieme più che imparare una tecnica artistica, pare essere la formula del successo. Il tutto nella più totale gratuità che offre il volontariato. Anche Graziella Menozzi è dello stesso parere ed aggiunge come le opere esposte non stonino con la struttura architettonica dello splendido palazzo della Genova storica. Anna Maria Gugliemino punta quindi l’attenzione al senso della mostra per i corsisti, dove ognuno dei singoli autori ha profuso impegno personale e forte motivazione, anche perché esporre è un offrire il proprio operato alla valutazione esterna e quindi alla potenziale critica, anche negativa. L’idea dell’insegnante proposta durante il corso, è stata quella di proporre un cammino di educazione all’immagine più che un corso di tecnica fotografica, ovvero dare un suggerimento su come guardare il reale e come rappresentarlo attraverso un obiettivo.

“L’importante – ha proseguito Gugliemino – non è tanto che cosa si impari durante il corso ma come si impari nella socialità offerta dal gruppo”. Una proposta interessante, che lega l’arte con il piacere di stare insieme: dalla qualità delle opere esposte e dalla riposta del pubblico, pare proprio che il risultato sia stato raggiunto in pieno.

 

La mostra è visitabile negli orari di apertura della struttura: da martedì a venerdì 10,00 – 17,00; sabato, domenica e festivi 10.00 – 19.00, lunedì chiuso. Ingresso gratuito.

Per ulteriori informazioni: http://www.unitrebogliasco.org/

Roberto Polleri

LASCIA UN COMMENTO