Sparatorie Parigi. Hollande conferma matrice terroristica

0
CONDIVIDI
hollande
Hollande conferma matrice terroristica sparatorie della sera 13 novembre 2015

PARIGI. 14. NOV. Le prime ad arrivare, formali ma necessarie, le dichiarazioni di Barack Obama che parla di ” un attacco oltraggioso non solo contro la Francia, ma contro l’umanità “, affermando con forza la sua solidarietà. A seguire, alle 23.53 del 13 nov.2015, poco dopo una riunione di Governo d’emergenza, l’intervento ufficiale di Hollande che conferma la matrice terroristica delle cruente sparatorie che tra le 21.30 e le 22 del 13 novembre hanno ferito gravemente Parigi.

” Ogni decisione è presa “, dice Hollande, riferendosi alla scelta di concedere misure eccezionali di sicurezza alle Forze dell’Ordine. E non nascondendo affatto il timore che gli attacchi non siano conclusi.

Il Prefetto di Parigi ha inoltrato un comunicato in cui invita ufficialmente i cittadini a restare in casa. Il numero dei morti non è ancora accertato. Potrebbero oscillare tra i 18 ed i 60.

 

Gli ostaggi presso la popolarissima sala concerti del Bataclan sono numerosissimi. Stasera, presso il Bataclan, che può ospitare fino a 1.500 persone, era stato registrato il ” tutto esaurito “per la performance di una rock-band americana dal nome ” Eagles of Death Metal “.  Gli appartamenti limitrofi alla nota sala concerti sono stati evacuati. Ed attualmente è in corso un blitz delle Forze dell’Ordine, su cui dalla Francia mantengono il massimo riserbo, dato l’alto rischio dell’operazione. Parigi è circondata dall’esercito. E’una lunga notte dell’orrore per Parigi e per tutti noi.

Domani alle 9.30 è indetta una riunione con Alfano presso il Viminale, perché chiaramente è a rischio la sicurezza delle altre città europee.

 

LASCIA UN COMMENTO