Sparatoria fra pusher algerini, la gente chiusa in casa impaurita

0
CONDIVIDI
Sparatoria in pieno giorno e vicino alle case ad Albenga: due bande di pusher stranieri si sono affrontate per il contorllo del territorio dello spaccio
Sparatoria in pieno giorno e vicino alle case ad Albenga: due bande di pusher stranieri si sono affrontate per il contorllo del territorio dello spaccio
Sparatoria in pieno giorno e vicino alle case ad Albenga: due bande di pusher stranieri si sono affrontate per il controllo del territorio dello spaccio

SAVONA. 5 MAR. Sparatoria lungo il fiume Centa ad Albenga. Ieri in pieno giorno e vicino alle case, una banda di algerini si è fronteggiata con un altro gruppo di pusher, presumibilmente per il controllo del territorio di spaccio. Prima in piazzetta San Siro sono volati calci, pugni e bottigliate. Poi i residenti della zona hanno sentito numerosi colpi di pistola.

Sul posto sono intervenuti in forze agenti di polizia, carabinieri e finanzieri. Alla fine sono stati presi zio e nipote, tratti in arresto per rissa aggravata, spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. E’ caccia ai componenti dell’altra banda, che sono riusciti a fuggire.

“Siamo stati costretti a rinchiuderci in casa – hanno spiegato alcuni residenti della zona – abbiamo paura. Ormai siamo in balìa dei delinquenti”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO