Home Sport Sport Italia

Spagna-Italia, Ventura “Vogliamo qualcosa di importante”

2
CONDIVIDI
Ventura ct della Nazionale

GENOVA 2 SET.  Il 27 marzo 1949, per la prima e ultima volta nella sua storia, la Nazionale riuscì a vincere in casa della Spagna: 3-1 il risultato dell’amichevole disputata anche allora a Madrid, allo Stadio Chamartin, che sei anni più tardi sarebbe stato intitolato al presidente del Real Santiago Bernabeu.

Sessantotto anni dopo l’Italia deve tornare a vincere in Spagna per ipotecare il primo posto del girone che vale l’accesso al Mondiale di Russia 2018 e i numeri confermano che servirà un’impresa, considerando anche che nella loro storia le ‘Furie Rosse’ non hanno mai perso un incontro casalingo nelle qualificazioni mondiali.

La Nazionale ha raggiunto nel tardo pomeriggio Madrid e gli Azzurri hanno effettuato il consueto walk around sul terreno di gioco del ‘Santiago Bernabeu’, che domani sera (ore 20.45 – diretta su Rai 1) ospiterà la sfida tra Italia e Spagna. Il match ha perso intanto uno dei suoi protagonisti: nella seduta di allenamento di questa mattina a Coverciano, Giorgio Chiellini ha accusato un infortunio al polpaccio destro che lo costringerà a saltare l’incontro di domani e quello di martedì con Israele. “L’infortunio di Chiellini non ci voleva – esordisce in conferenza stampa da Madrid Gian Piero Ventura – ma non cambia le decisioni che avevamo preso. Abbiamo perso un grande giocatore, dispiace non ci sia, ma possiamo fare una partita importante anche senza di lui”.


Dopo la sconfitta di un anno fa all’esordio nell’amichevole con la Francia, Ventura ha collezionato 9 risultati utili consecutivi (7 successi e due pareggi con Spagna e Germania) e spera domani di poter allungare la striscia positiva di 4 vittorie: “Sono contento di potermi giocare questa partita – ribadisce il Ct – è eccitante potersi giocare una qualificazione da primi in classifica a pari punti. Sono convinto che ci siano i presupposti per fare qualcosa di sorprendente. E’ una partita importante, in uno stadio importante contro giocatori importanti. Questo vuol dire che occorre una prestazione importante. Ma in una partita di calcio c’è la possibilità di mettere in difficoltà qualsiasi squadra al mondo, è un match che ha una notevolissima importanza e giocheremo con la voglia di essere protagonisti”.

Sul fronte spagnolo c’è grande rispetto per gli Azzurri, come confermano le parole pronunciate questa mattina in conferenza stampa dal Ct Julen Lopetegui “l’Italia è una grandissima squadra, per vincere serve la Spagna dei giorni migliori”, Andrés Iniesta “è sempre bello affrontare i migliori giocatori del mondo e provare a batterli” e Sergio Ramos, convinto che quella di domani “sia una delle partite più belle che si possano vedere al mondo”. Pur senza annunciare né il modulo né la formazione che scenderà in campo, Ventura fa capire con il sorriso sulle labbra che l’Italia affronterà la partita senza paura: “Sono andato in campo e non ho trovato né coccodrilli né serpenti, il vero problema sono gli avversari, che sono di grande qualità”.

Come di consueto seduto accanto al Ct in conferenza stampa c’è Gigi Buffon: “Al di là del modulo è importante l’equilibrio e la compattezza con cui affronteremo la gara e faremo le due fasi, di attacco e di difesa. In questa settimana abbiamo lavorato molto per cercare di mettere a frutto i dettami del mister e spero che domani riusciremo a trovare quella spregiudicatezza e quel coraggio necessari per mettere in pratica tutto quello che abbiamo provato e per fare una prestazione maiuscola”. Il capitano azzurro è ottimista, convinto che l’Italia abbia le carte in regola per poter impensierire Iniesta e compagni: “La nostra è una squadra giovane, azzerata dalla pressione di una gara così importante. Spero che questo clima ci accompagni domani in campo, ci servirà. Confido nel fatto che giocheremo una bella gara, in Spagna ho visto spesso sonore sconfitte, ma mi auguro che riusciremo a fare una partita da grande squadra. Uscire dal Bernabeu dopo una bella prova sarebbe un’iniezione di fiducia”.

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here