Spacciavano meduse per soia, denunciati 4 negozi cinesi

0
CONDIVIDI
Quattro negozianti del centro storico genovese vendevano meduse spacciandole per soia e tubero: segnalati e sanzionati
Quattro negozianti del centro storico genovese vendevano meduse spacciandole per soia e tubero: segnalati e sanzionati
Quattro negozianti del centro storico genovese vendevano meduse spacciandole per soia e senape: segnalati e sanzionati

GENOVA. 5 FEB. La Guardia costiera di Genova ha sequestrato a due imprenditori cinesi, quattro tonnellate di meduse conservate in salamoia messe in vendita al dettaglio come tubero di senape e germogli di soia. L’indagine è cominciata dopo un primo sequestro, nel centro storico genovese, di alcune confezioni importate dall’Estremo Oriente con l’etichetta che recava la scritta ‘tubero di senape’ e ‘germogli di soia’.

Le successive verifiche hanno portato ad individuare gli imprenditori cinesi, residenti a Prato, che sono stati denunciati per importazione illegale di alimenti.

Le 4 tonnellate di meduse sono state sequestrate negli stabilimenti in provincia di Firenze. I quattro titolari degli esercizi commerciali genovesi sono stati segnalati e gli sono state inflitte sanzioni amministrative per 1.100 euro ciascuno.

 

 

LASCIA UN COMMENTO