Spacciava banconote da 100 euro false, arrestato immigrato

0
CONDIVIDI
I carabinieri di S. Stefano d'Aveto ieri hanno preso un immigrato marocchino, che si aggirava nei comuni dell'entroterra spacciando banconote false da 100 euro. la scorsa settimana avevano già arrestato un collega tunisino
I carabinieri di S. Stefano d'Aveto ieri hanno arrestato un immigrato tunisino, che si aggirava nei comuni dell'entroterra spacciando banconote false da 100 euro
I carabinieri di S. Stefano d’Aveto ieri sera hanno arrestato un immigrato tunisino, che si aggirava nei comuni dell’entroterra spacciando banconote false da 100 euro

GENOVA. 14 FEB. Spacciava banconote false da 100 euro nei piccoli comuni dell’entroterra genovese, ma il furbetto è stato beccato dai carabinieri. Ieri sera gli investigatori della stazione di S. Stefano d’Aveto, hanno arrestato, in flagranza un immigrato tunisino 23enne,  coniugato, nullafacente, proveniente dalla provincia di Salerno e dimorante in Milano,  ritenuto responsabile di detenzione e spendita di banconote false ai danni di tre esercizi commerciali di Rezzoaglio e S. Stefano d’Aveto.

L’immigrato malvivente e’ stato bloccato dagli operanti subito dopo avere spacciato banconote contraffatte da 100 (cento) euro presso esercizi commerciali dei comuni montani, acquistando generi alimentari ed accessori vari per piccoli importi, incassando poi il resto di banconote vere dagli esercenti, che però non si sono lasciati beffare e hanno avvertito il 112.

L’immediato intervento dei carabinieri, che hanno rintracciato il tunisino poco fuori il centro abitato di Rezzoaglio, mentre tentava di allontanarsi a bordo di un’autovettura alfa 159 grigia, ha consentito di bloccare i raggiri.

 

La successiva perquisizione personale e veicolare ha consentito altresì di rinvenire, oltre a 4 pezzi da 100 euro falsi, la somma di 1000 (mille) euro circa in banconote genuine, di cui lo straniero non ha saputo dare contezza.

 

 

LASCIA UN COMMENTO