Home Cronaca Cronaca Genova

Spacciatore tunisino si scaglia contro gli agenti: arrestato

6
CONDIVIDI
Topo d’appartamento albanese tradito dalle impronte delle scarpe

GENOVA. 15 LUG. Un tunisino di 29 anni ieri è stato arrestato dalla polizia per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Gli agenti del Commissariato Prè, durante un pattugliamento nella zona di via Prè volto al contrasto di spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato uno straniero che, con fare sospetto, entrava in uno stabile.

I poliziotti lo hanno seguito e l’algerino, alla vista delle divise, ha cercato di gettare a terra un mazzo di chiavi dichiarando che non erano le sue.


Incalzato dalle domande degli agenti, il fermato ha dapprima negato che le chiavi aprissero la porta dell’appartamento poi, messo alle strette, ha collaborato, facendoli entrare.

All’interno della casa era presente il 29enne tunisino, che si è scagliato contro i poliziotti colpendoli con calci e pugni, cercando poi di scappare.

L’immigrato è stato quindi bloccato, l’abitazione è stata perquisita e sono stati trovati su un mobiletto tre involucri con 7 grammi di hashish e una dose di eroina.

Il 29enne, con svariati precedenti di polizia, è stato denunciato per detenzione di sostanze stupefacenti e, per la sua violenta reazione, arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

 

6 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here