Home Cronaca Cronaca Genova

SPACCATA IN NEGOZIO DI ALIMENTARI IN VIA PIACENZA. LA POLIZIA ARRESTA, GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE DI UNA CITADINA 2 UOMINI E UNA DONNA

0
CONDIVIDI
La polizia effettua due arresti per scippo

GENOVA. 16 AGO. Ieri sera, in via Piacenza, una 30 enne genovese ha visto due uomini dirigersi verso alcuni negozi situati sotto i portici adiacenti alla via e poco dopo ha udito un rumore di vetri infranti.

Insospettita, ha notato che entrambi gli uomini si allontanavano dai suddetti portici tenendo in mano alcune bottiglie di vino e di birra.

Immediatamente ha chiamato il 113, descrivendo dettagliatamente i due uomini e una donna, vestita di bianco, che a suo dire aveva un atteggiamento sospetto, come se stesse facendo da “palo”.


La centrale operativa ha immediatamente diramato la nota e sul posto sono giunte due volanti, una del Commissariato San Fruttuoso e l’altra dell’Ufficio Prevenzione Generale. Appena giunti sul posto gli agenti hanno notato un uomo che li stava osservando, nascosto dietro una scala che dà accesso a dei giardini lì ubicati, dandosi alla fuga non appena ha visto che gli uomini in divisa si dirigevano nella sua direzione.

L’uomo, inseguito dai poliziotti, è riuscito a salire su un’auto, con alla guida la donna vestita di bianco, che l’attendeva a fari spenti e con il motore acceso, ma l’autista è riuscita a fare solo pochi metri, perché, la perfetta sincronia degli uomini delle volanti ha permesso di fermare il veicolo in fuga.
Gli occupanti della vettura, due uomini originari del bresciano ed una genovese, tutti 42enni, sono stati controllati dai poliziotti e nella loro disponibilità sono state rinvenute delle bottiglie di vino e di birra, così come segnalato dalla testimone al 113, vari generi alimentari, nonché un paio di forbici.

Individuato l’ esercizio commerciale colpito, gli agenti hanno contattato la proprietaria, che, giunta sul posto, ha riconosciuto la merce rinvenuta. I tre fermati, tutti con precedenti penali a loro carico sono stati arrestati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here