Sottoripa, violenza sessuale e poi picchia i poliziotti: arrestato marocchino

6
CONDIVIDI
Un immigrato marocchino è stato arrestato per violenza sessuale: aggredita una barista a Sottoripa
Un immigrato marocchino è stato arrestato per violenza sessuale: aggredita una barista a Sottoripa
Un immigrato marocchino è stato arrestato per violenza sessuale: aggredita una barista a Sottoripa

GENOVA. 7 LUG. Ancora violenza nel centro storico, senza pace. Gli agenti di una volante della polizia ieri pomeriggio hanno arrestato un marocchino di 42 anni, in regola sul territorio nazionale, per i reati di violenza sessuale, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

L’immigrato nordafricano è entrato in un bar di Sottoripa e ha cominciato a fare pesanti apprezzamenti in danno della barista ecuadoriana, 22enne. Poi si è avvicinato e le ha palpeggiato il seno contro la sua volontà.

A quel punto, un altro barista bengalese che lavorava con lei, ha reagito e ha difeso la donna. Ne è nato un parapiglia. Le urla hanno attirato l’attenzione della pattuglia, che è tempestivamente intervenuta.

 

I poliziotti hanno visto i due picchiarsi, ma quando si sono messi in mezzo, il marocchino ha anche sferrato un pugno in faccia ad un agente, tentando di scappare. Tuttavia, il maghrebino è stato acchiappato ed arrestato. Il bengalese si è fermato subito. Solo come atto dovuto, precisano fonti della polizia, il barista dello Sri Lanka è stato denunciato per lesioni, ma è probabile che l’accusa venga archiviata.

6 COMMENTI

  1. Aleeeee vai cosiiii con la marocchinata del giorno, ma perchè continuiamo a tenerci questi animali perchè di animali si tratta ed anche se sono regolari vengono qui solo per delinquere e poi ci odiano e vorrebbero vederci tutti morti o per lo meno sottoposti alle loro leggi ed alla loro religione, non vanno più fatti entrare nel paese tanto non sono ne profughi ne altro per cui se ne stiano a casa loro e si facciano esplodore li

  2. Veramente come atto dovuto,più che contestare il barista dello Sri Lanka,che se non altro ha difeso una ragazza in balia di un Animale,sarebbe il caso di metterlo su di un volo per Rabat,con un biglietto di sola andata.Ormai fatti cosi scellerati,sono all’ordine del giorno fanno parte della quotidianità.Fintanto che non si fa capire a questa gente,che esiste il rispetto per la Persona,insieme a regole di Civile Convivenza,questi fatti non troveranno mai fine?!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO