Società Economica e Università, presentano: Un futuro consapevole per le Valli dell’Entella

0
CONDIVIDI
Convegno sul futuro del fiume Entella
Convegno sul futuro del fiume Entella
Convegno sul futuro delle valli e del fiume Entella

CHIAVARI. 13 GEN. La Società Economica di Chiavari, in collaborazione con il DSA (Dipartimento di Scienze dell’Architettura) della Scuola Politecnica dell’Università degli Studi di Genova, organizza per venerdì, 15 gennaio, un convegno dedicato alla riflessione e alla discussione sul futuro delle valli dell’Entella, che costituiscono il territorio di riferimento delle città di Chiavari e di Lavagna e rappresentano una porzione territorialmente ed economicamente rilevante della Città Metropolitana di Genova.

Il Convegno ha lo scopo di porre la questione della mitigazione del rischio idrogeologico e della riqualificazione del bacino del fiume Entella come caso emblematico di una nuova condizione che impone di ripensare alle modalità dello sviluppo e che pertanto assume rilievo regionale e nazionale. Si vogliono portare all’attenzione principi di governo e criteri d’intervento e gestione innovativi, discutendo degli obbiettivi che si dovranno perseguire piuttosto che delle soluzioni tecniche che da essi dovranno conseguire.

Fiume Entella
Fiume Entella

Al Convegno sono invitati esperti nazionali di grande competenza nei campi della progettazione del paesaggio, della gestione del territorio e dello sviluppo sostenibile, che propongano nuove visioni e presentino casi di riqualificazione di paesaggi e ambienti fluviali utili a fornire riferimenti per il progetto dell’Entella. Seguiranno gli interventi di soggetti e conoscitori di condizioni e questioni locali, in grado di far emergere fondamentali esigenze del territorio ed una tavola rotonda tra gli amministratori pubblici, chiamati a riflettere sulle possibilità di prendere spunto dal riassetto idrogeologico per ragionare in prospettiva di nuovo sviluppo.

 

«Il Convegno è inteso come un momento di riflessione e apertura su scenari finora non sufficientemente esplorati – puntualizzano gli organizzatori – una tappa di un percorso che si intende proseguire con una discussione che porti all’elaborazione di linee guida e proposte d’intervento. Nel comprensorio dell’Entella, esteso anche alle vallate interne, l’abitabilità e le attività delle persone, in particolare quelle economiche, sono fortemente condizionate dalle caratteristiche orografiche del territorio, martoriato da interventi inopportuni e sofferente per l’abbandono delle aree collinari e l’inefficace regimentazione delle acque. In altre realtà nazionali si è stati capaci di innescare iniziative e produrre cambiamenti postivi portando avanti processi di riqualificazione ambientale; anche nel nostro territorio, una maggiore cooperazione tra enti, operatori economici e cittadini incentrata su politiche territoriali innovative potrebbe favorire nuovo sviluppo.»

Programma:

Ore 9.00, Saluti da Roberto Napolitano, Presidente Società Economica e Enrico Dassori, Direttore  DSA

I Parte: La riqualificazione dei paesaggi fluviali presenta e conduce Roberto Bobbio, DSA Università di Genova intervengono: David Fanfani, Università di Firenze: Ripensare lo sviluppo locale

Cristina Calvi, Provincia di Alessandria: I contratti di fiume: uno strumento di governo del territorio

Cristina Treu, Politecnico di Milano Ruralità nella città metropolitana

Claudia Mattogno, Università di Roma La Sapienza.

Nuovi paesaggi fluviali Mauro Agnoletti, Università di Firenze L’Entella tra i paesaggi rurali storici d’Italia.

Pausa 13.30

II Parte: Voci dal territorio. Presenta e conduce Pablo Pagès, Società Economica.

Le problematiche idrogeologiche. Francesco Faccini, Università di Genova.

Le opportunità di sviluppo Luigi Chiappe, agricoltore.

Giorgio Gaggero, vivaista. Antonio Gozzi, imprenditore.

Lorenzo Dasso, ristoratore. Domenico Vercellotti, industriale.

III Parte: Tavola rotonda con gli amministratori. Conduce Eliana Miraglia, Rai Liguria, intervengono: Roberto Levaggi, Sindaco Comune di Chiavari. Luigi Barbieri, Vicesindaco Comune di Lavagna. Marco Bertani, Assessore Agricoltura Comune di Ne. Giuseppino Maschio, Sindaco Comune di Borzonasca. Massimo Casaretto, Sindaco Comune di Carasco. Fabio Zavatteri, Vicesindaco Comune di San Colombano Certenoli. Enrico Pignone, Consigliere delegato Ambiente. Città Metropolitana di Genova. Giovanni Vassallo, Consigliere delegato LLPP. Città Metropolitana di Genova, Riflessioni sul Convegno a cura di: Silvia Viviani Presidente INU.

Comitato organizzativo:Roberto Bobbio, Francesco Bruzzo, Guido Campodonico Pablo Pagés, Enrico Piazze, Giorgio Raggio, Benedetto Resio, Guido Ruggeri, Claudia Vaccarezza

LASCIA UN COMMENTO