Home Hi-Tech Hi-Tech Genova

Smau per la prima volta arriva a Genova con il suo roadshow

0
CONDIVIDI
Smau per la prima volta arriva a Genova con il suo roadshow

Il Roadshow di Smau, appuntamento di riferimento dell’ecosistema dell’innovazione italiano, si arricchisce quest’anno di una nuova importante tappa regionale: giovedì 23 e venerdì 24 novembre è in programma la prima edizione di Smau Genova.

Evento che sarà occasione per mettere in connessione, in modo nuovo, imprese, startup, big player del digital e attori della Pubblica amministrazione, per condividere esperienze di innovazione e favorire la nascita di nuove partnership: l’iniziativa, che nasce dalla collaborazione fra Regione Liguria e Smau, si inserisce nella cornice più ampia di Genova Smart Week, settimana di eventi organizzata dal Comune del capoluogo ligure in collaborazione con l’associazione Genova Smart City.

“Per far crescere le nostre startup è importante che queste si possano misurare con altre realtà di eccellenza in ambito nazionale e internazionale, per questo attraverso Smau Genova – spiega Edoardo Rixi, Assessore allo Sviluppo economico e Imprenditoria della Regione Liguria – la Regione aprirà le sue porte a innovatori provenienti da tutta Italia – e non solo – per dar vita a momenti di confronto e scambio costruttivi. Siamo un territorio molto vivace, sia in termini di possibilità offerte dal tessuto imprenditoriale sia in termini di know-how tecnologico: l’appuntamento Smau sarà occasione per presentare e valorizzare queste potenzialità”.


“Siamo molto felici di inaugurare questa collaborazione con Regione Liguria – aggiunge Pierantonio Macola, Presidente Smau – lo facciamo con un format nuovo, che vuole favorire la “contaminazione” di esperienze di innovazione con l’incontro diretto fra imprese del territorio, grandi player e startup, in uno stile non accademico, che punta alla concretezza e parte dal “fare”, dalla valorizzazione di chi opera ogni giorno per tradurre l’innovazione in progetti reali”.

Il fitto programma della due giorni si apre giovedì 23 novembre alle 10 a Palazzo della Borsa di Genova con la Finale della SMARTcup Liguria, che decreterà le tre startup che concorreranno alla finale nazionale del Premio nazionale innovazione promosso da PNI Cube in programma a Napoli il 30 novembre e 1 dicembre.

Nel pomeriggio, due distinti tavoli di lavoro tematici saranno occasione per gettare le basi per progetti concreti sui temi della manifattura avanzata e sulle scienze della vita, che incrocia i settori delle biotecnologie, del farmaceutico e dei medical devices: due temi al centro della strategia di specializzazione della Regione.

Gli stimoli emersi dai due tavoli saranno condivisi e restituiti con un evento aperto a tutti, alle ore 16.30, che vedrà la partecipazione fra gli altri di: Edoardo Rixi, Assessore allo Sviluppo Economico Regione Liguria e di Guido Romano, Responsabile Ufficio Studi Cerved Group, invitato a presentare alcuni fra i dati più significativi emersi dal secondo Osservatorio Open Innovation e Corporate Venture Capitale, rapporto realizzato da Assolombarda, Italia Startup e Smau.

L’evento sarà anche l’occasione per presentare alcune esperienze significative di aziende del territorio premiate recentemente a Milano con il Premio Innovazione Smau.

Fra queste la holding Hofima spa, la cui controllata AGS Superconductors di Spezia ha realizzato il più grande magnete del mondo, destinato ad essere utilizzato per il primo esperimento di produzione di energia da fusione nucleare. In tema di industria 4.0, ma anche di sicurezza e controllo del territorio, già si preannuncia di forte interesse il racconto dell’esperienza innovativa di Leonardo (ex Finmeccanica), premiata a Smau Milano per le sperimentazioni avanzate avviate.

Se la giornata del 23 novembre si chiuderà con un networking dinner, la giornata di venerdì 24 novembre sarà interamente dedicata a un viaggio nel territorio, per incontrare alcune delle innovazioni più significative nate o sviluppate in Liguria. Fra le tappe l’IIT (Istituto Italiano Tecnologia), il campus universitario Savona e gli stabilimenti di un’impresa del territorio: Leonardo.

Smau Genova sarà quindi occasione per accendere i riflettori sulle proposte di innovazione delle startup e imprese del territorio per farle conoscere a potenziali partner e investitori nazionali e internazionali presenti.

Un momento che rappresenta la naturale prosecuzione del percorso avviato a Smau Milano che a fine ottobre ha visto una presenza significativa e vivace di realtà in arrivo dalla Liguria e ancor prima a Smau Berlino.

Fra queste, la genovese Cynomys, cui è stato assegnato il Premio Lamarck: la startup propone sistemi integrati per il monitoraggio ambientale tramite reti di sensori IoT che funzionano 24 ore su 24, raccolgono i dati su una piattafoma cloud e li mettono a disposizione del cliente in tempo reale su qualsiasi dispositivo mobile, inviando messaggi di allerta quando i parametri misurati superano una soglia predefinita. Fra le applicazioni più interessanti della tecnologia messa a punto da Cynomys, il “kit stalla”: a partire dalla rilevazione costante dei parametri ambientali il kit elabora modelli di previsione che possono diventare efficaci strumenti di manutenzione predittiva.

A Milano ha suscitato interesse anche la proposta della startup Wesii, realtà incubata all’interno di Wylab, che ha sviluppato una proposta innovativa di telerilevamento aereo tramite droni e sensori multispettrali e di recente ha chiuso con successo il primo round di investimento di 225k, registrando l’ingresso nella compagine sociale di Duferco Energia e Banca Patrimoni Sella.

Fra le realtà dell’incubatore di Chiavari anche Swat, startup che ha realizzato Fightec, un sottoguanto munito di sensori per valutare le prestazioni degli atleti negli sport da combattimento. Significativa anche la proposta di Loki, sistema antifurto sviluppato da Guarnieri Solutions srl per scongiurare i furti di auto “tecnologiche” commessi da pirati informatici.

A Genova è nata di recente anche la startup  Mipixxels, che ha sviluppato un progetto incentrato sulla produzione di oggetti di design con tecnologie di stampa 3d da vendersi su una piattaforma di e-commerce che permette all’utente finale di personalizzare il prodotto.

Queste solo alcune fra le realtà protagoniste dell’ecosistema dell’innovazione ligure, che Smau Genova si propone di raccontare in modo nuovo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here