SLOW FOOD. PETIZIONE PER IL FORMAGGIO FATTO COL LATTE

0
CONDIVIDI
formaggio fatto col latte
Caso Parmalat, l'assessore regionale Stefano Mai si schiera con allevatori e Cooperative liguri

formaggio fatto col latteformaggio fatto col latteGENOVA. 21 LUG. Il padiglione di Slow Food a Expo è il ‘baluardo della resistenza casearia del mondo’, il megafono di tutti i pastori, casari e affinatori che si raccontano attraverso i loro formaggi, testimoniando come si protegge la biodiversità a partire dal cibo.

Per difendere questo mondo dall’attacco delle grandi corporation che vorrebbero anche in Italia l’utilizzo del latte in polvere per la produzione di formaggi, Slow Food ha lanciato la petizione: “Il formaggio si fa con il latte!” l’invito è quello di firmare ‘NO’ all’uso del latte in polvere, che ha superato le 100 mila firme dopo meno di una settimana dal lancio.

Giovedì 23 luglio alle 16,30 il padiglione Slow Food a Expo ospita una chiacchierata tra Piero Sardo, presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus, e Roberto Rubino, presidente dell’Associazione nazionale formaggi sotto il cielo – Anfosc per raccontare perché Slow Food ha deciso di mobilitare l’opinione pubblica italiana a difesa dei prodotti lattiero-caseari italiani fatti con il latte.

LASCIA UN COMMENTO