Home Cultura Cultura Italia

SLOW FOOD. LE SCUOLE INVITATE AL “SALONE DEL GUSTO E TERRA MADRE” A TORINO DAL 25 AL 29 OTTOBRE

0
CONDIVIDI

TORINO 20 AGO. Ancor un breve scampolo di vacanze scolastiche e poi di nuovo tutti tra i banchi (anche se la Liguria sarà una delle regioni con l’inizio delle lezioni più ritardato d’Italia, il 17 settembre prossimo n.d.r.). E così tra le prime iniziative per gli studenti del nuovo anno c’è (anche) l’appuntamento con l’educazione al cibo al “Salone del Gusto e Terra Madre” di Torino.

Attività, giochi e incontri per studenti e insegnanti nel capoluogo piemontse dal 25 al 29 ottobre prossimi. Non si è fermata durante luglio e agosto l’attività degli organizzatori di “Salone del Gusto e Terra Madre”, che danno l’appuntamento con l’educazione al cibo per studenti e insegnanti alla kermesse organizzata da Slow Food Italia.

Per capire come i cibi cambiano il mondo, “Slow Food”, in collaborazione con la “Condotta Slow Food” dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, propone tante attività ludiche e didattiche che invitano, divertendo, a riscoprire il piacere del convivio, scegliere il cibo con consapevolezza, rispettare la stagionalità, beneficiare della biodiversità, allenare i sensi e conoscere chi alleva, coltiva e trasforma i prodotti che ogni giorno finiscono sulle nostre tavole.


Slow Food aspetta grandi e bambini, scolaresche e famiglie in uno spazio rinnovato e ancora più ricco: le attività si svolgono all’”Oval” nella “Ludoteca”, nella “Cucina Didattica”, nell’”Orto”, nel “Supermercato” e nello “Spazio Agorà” dello stand Slow Food al Padiglione 2. Al “Salone del Gusto e Terra Madre” il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali è partner di “Slow Food” per le attività educative e ne condivide lo spazio.

Per le scolaresche che desiderano partecipare sono previste agevolazioni e momenti appositamente dedicati. Il programma completo e le modalità di iscrizione sono consultabili sul sito web www.slowfood.it.

Percorsi di educazione per le scuole:

– “Condotti in orto”: dall’”Orto in Condotta” ai “Mille Orti in Africa”
Dall’assaggio all’origine: in un percorso al contrario, i bambini vanno alla ricerca del seme da cui è nato il frutto, curiosando fra varietà locali e africane. Inoltre, si cimentano nelle pratiche orticole scoprendo l’arte della semina e della rigenerazione dei rifiuti attraverso il compost. Attività pensate per imparare a riconoscere le stagioni del cibo, capire l’importanza della biodiversità e riflettere sull’influenza che clima, ambiente e cultura hanno sulle coltivazioni.
Quando: giovedi, venerdi e lunedi alle 9.30; 11; 12.30; 14.30.
Quanto: 60 minuti
Chi: percorsi di educazione alla produzione sostenibile rivolti alle scuole primarie
Dove: “Aula orticoltura – Spazio Slow Food Educa”, presso “Oval”
Costo: 30 Euro a classe
Partner del progetto “Orto in Condotta” sono Fondazione Bonduelle, Ricola, Rabobank, Garofalo

– “Scelgo ergo sum: come orientarsi fra scaffali banchi e prodotti”
Entriamo nelle logiche della grande distribuzione per scoprire le impronte ecologiche del cibo, imparare a leggere fra le righe delle etichette, valutare l’apporto nutrizionale di un prodotto e ridare così valore al cibo: un’attività pensata per sperimentare insieme l’acquisto consapevole esplorandone i diversi scenari.
Quando: giovedi, venerdi, sabato e lunedi alle 9.30 e alle 11
Quanto: 60 minuti
Chi: percorsi di educazione all’acquisto rivolti alle scuole secondarie (ragazzi fino ai 16 anni)
Dove: “Ludoteca– Spazio Slow Food Educa”, presso “Oval”
Costo: 30 Euro a classe

– “Teen, Food and Environment: scopriamo il nostro mondo”
La Condotta Slow Food dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo propone un’attività di confronto tra i ragazzi dell’ateneo e le classi di giovani studenti. Nell’area chiamata “Agorà”, un gruppo di laureandi in Scienze Gastronomiche affronta i temi legati al mercato del cibo e al mondo della biodiversità alimentare; l’obiettivo è far scoprire ai partecipanti i meccanismi dei processi produttivi degli alimenti, dando particolare attenzione alla loro sostenibilità e alle possibili implicazioni ambientali.
Quando: giovedi, venerdi, sabato e lunedi alle 12
Quanto: 60 minuti
Chi: classi delle scuole secondarie di secondo grado
Dove: “Agorà – Stand Slow Food”, Padiglione 2
Ingresso gratuito
Realizzato dalla Condotta Slow Food dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

Per scoprire e prenotare tutti gli appuntamenti consulaltare il sito web www.slowfood.it.

Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here