Sistemati i danni alluvionali a Roccavignale si prepara il Presepe Vivente

0
CONDIVIDI

SAVONA. 1 DIC. Dopo aver trascorso gli ultimi giorni a dare una mano per superare l’emergenza causata dall’alluvione che in paese ha provocato diverse frane e ingenti danni, i volontari della Pro Loco di Roccavignale stanno ricominciando ad occuparsi anche dell’organizzazione del Presepe Vivente che, come ogni anno, si terrà in frazione Strada nelle serate del 22, 23 e 24 dicembre.

“La voglia di ritornare alla normalità è tanta. Vogliamo che questa edizione del Presepe sia la testimonianza della rinascita della nostra comunità, ancora più unita e coesa dopo il disastro”.
Si riparte dai punti fermi già decisi nella riunione di lunedì 21, tre giorni prima dell’alluvione. “Ci saranno la danzatrice del ventre Anbar, le ballerine della scuola “Atmosfera Danza” di Gabriella Bracco di Cairo, i figuranti del gruppo “A Storia” di Savona, gli sputafuoco e il fachiro che camminerà sui vetri, gli zampognari e gli attori della compagnia teatrale “III Millennio” di Cengio” spiegano dalla Pro Loco.
Confermati anche il pullman gratuito in partenza da Savona per la serata del 23 dicembre, con prenotazione obbligatoria presso l’Agenzia Vedazzurro di via Luigi Corsi a Savona, e la navetta che farà la spola tra i parcheggi di Millesimo e Roccavignale in tutte e tre le serate del Presepe, ma con un nuovo orario, 19-24, modulato sulle richieste degli utenti.
Si lavora anche sulle nuove idee e sulla ricerca dei bimbi che impersoneranno Gesù Bambino nelle tre serate. Ricerca questa quasi completata e nei prossimi giorni verranno diffuse le foto dei neonati.

LASCIA UN COMMENTO