Simona Garbarino presenta libro sull’intervento con le professioni d’aiuto

0
CONDIVIDI
Presentazione Libro Simona Garbarino
Presentazione Libro Simona Garbarino
Presentazione Libro Simona Garbarino

GENOVA. 19 MAR. Raccontare di Simona Garbarino non è mai facile. Una persona eclettica, brillante che si divide tra la professionalità pedagogica e la carriera di attrice di teatro e di televisione. Una pedagogista prestata alla recitazione o un’attrice con una dimensione pedagogica? Forse entrambe le cose, che unite in maniera significativa diventano un percorso di formazione in grado di migliorare la professionalità di chi si occupi di relazione. Tutta questa conoscenza viene oggi condensata in un’opera letteraria che racconta i passaggi fondamentali del percorso formativo realizzato dalla Garbarino.

Il volume, presentato presso la “Casa delle Associazioni” in Via dei Giustiniani a Genova, ha interessato sia gli addetti ai lavori del settore educativo ma anche gli appassionati di teatro che si trovino da entrambi i lati della –quarta parete-.

Simona Garbarino ha illustrato il senso dell’opera, nella quale si propone di creare uno spazio di pensiero insieme a tutti gli operatori di un’équipe al fine di migliorarne le condizioni di lavoro. Il lavorare su se stessi permette infatti di alleviare la stanchezza dell’operatore, trovando una nuova motivazione al lavoro ed un diverso entusiasmo nell’intervento diretto con le persone, soprattutto quelle in maggiore difficoltà. Operare sulla narrazione, sulla memoria e sulle immagini ha fornito al gruppo di lavoro uno spazio mentale diverso, quella “radura esperienziale” dove si può accedere per trovare nuove energie. Il percorso formativo narrato nel libro è stato raccontato alla platea dall’Autrice e dal dott. Andrea Scaffidi, presidente regionale ligure dell’Associazione Nazionale dei Pedagogisti Italiani.

 

Un’opera senz’altro specialistica e dedicata agli addetti ai lavori in ambito educativo ma, nello stesso tempo uno spunto di riflessione per chiunque lavori a contatto con le persone, sia in ambito scolastico che formativo: “L’idea è quella di condividere un’esperienza che si è sedimentata negli anni”, illustra la Garbarino, “attraverso l’uso di un linguaggio pedagogico e mediante l’impegno teatrale, dove lo strumento utilizzato è il pretesto per far emergere i contenuti e le qualità delle persone in formazione”. Un’idea originale ed interessante che, ancora una volta, ci fa scoprire un nuovo aspetto di Simona Garbarino, pedagogista e formatrice riconosciuta e stimata ma anche docente del corso “Operatore Pedagogico Teatrale” in collaborazione con il “Teatro dell’Ortica” ed infine la notissima interprete di “Madre”, nell’opera televisiva dal titolo “Sensualità a corte”, diretta da Marcello Cesena.

Roberto Polleri

Per saperne di più www.simonagarbarino.it; www.teatrortica.it

LASCIA UN COMMENTO