SILP CGIL. IN AUTUNNO IL CONGRESSO STRAORDINARIO

0
CONDIVIDI
silp genova

silp genovaGENOVA. 29 LUG. Lo scorso 22 luglio in una affollata assemblea sindacale degli iscritti Silp Cgil tenutasi presso la Questura di Genova, è stata assunta la decisione di convocare un Congresso straordinario da tenersi nel prossimo autunno.

L’assemblea ha deciso di iniziare l’iter congressuale resosi necessario dopo l’abbandono del gruppo dirigente cappeggiato dall’ex Segretario Roberto Traverso.

Il Silp deve riorganizzare la propria attività sindacale e lo fa in modo trasparente seguendo la sua tradizione confederale, rispettando il regolamento e lo statuto ma prima di tutto la dignità delle donne e degli uomini, siano iscritti o dirigenti sindacali.

 

A questo proposito si svolgeranno assemblee in ogni singolo posto di lavoro il ché permetterà il libero confronto delle idee e dove gli iscritti prima e i delegati poi eleggeranno i propri rappresentanti nel Comitato Direttivo, il Segretario Generale, la Segreteria provinciale e tutti gli altri organismi statutari.

In questa fase pre congressuale sono molte le questioni da affrontare, lasciate purtroppo in sospeso dal precedente gruppo dirigente. La prima è quella di far tornare i conti e poter preparare i bilanci consuntivi; la seconda è quella di stendere un programma di interventi sindacali che dopo anni di proclami porti a risultati tangibili alla categoria; la terza è quella di riorganizzare il lavoro di segreteria e di consulenza per vecchi e nuovi iscritti. In questa fase di pesante transizione il Silp Cgil continua a tutelare colleghe e colleghi e partecipa attivamente alle riunioni organizzate dall’Amministrazione, consapevole della grande responsabilità nei confronti della categoria e consapevole che fino al prossimo rilevamento della rappresentatività, che avverrà nel nuovo anno, il Silp conserva intatta la propria forza rappresentativa.

Nel frattempo il Silp continua a promuovere le proprie idee, i propri programmi e la propria attività sindacale nei confronti dell’amministrazione e per svolgere il proprio compito, in modo del tutto provvisorio, sarà nominato un gruppo di collaboratori che affiancherà il Commissario Straordinario Tommaso Delli Paoli, cariche che si azzereranno automaticamente al momento dell’elezione degli organismi statutari.

LASCIA UN COMMENTO