Sicurezza sul 5 Terre Express, Pucciarelli (Lega): per il M5S non è una priorità

0
CONDIVIDI
Lo splendido borgo di Corniglia nelle Cinque Terre

GENOVA. 6 SET. La consigliera della Lega Nord Liguria Stefania Pucciarelli, oggi ha chiesto ai capigruppo dell’assemblea regionale di sottoscrivere un ordine del giorno per garantire maggiore sicurezza sui treni regionali Cinque Terre Express e sui territori limitrofi. Il documento, però, non è stato inizialmente condiviso dal Movimento 5 Stelle.

Pertanto, la presentazione e la discussione in consiglio regionale dell’Odg sono state rimandate a data da destinarsi.

“Dopo il caso dell’altro ieri del capotreno aggredito dai punkabbestia, ma difeso dai cittadini coraggiosi di Corniglia e dai pendolari – spiega Pucciarelli – ora più che mai è chiaro che i Cinque Terre Express e le stazioni ferroviarie del comprensorio non solo versano nel degrado sociale, ma sono presi di mira dalla criminalità. E’ assurdo che per il Movimento 5 Stelle la sicurezza dei liguri e dei turisti, non sia una priorità. Con la nostra proposta vogliamo impegnare la giunta regionale ad attivarsi per chiedere ufficialmente al Ministero dell’Interno di stanziare, in base al decreto legge Strade Sicure, voluto all’epoca dal Ministro Roberto Maroni, un contingente di militari da affiancare a poliziotti e carabinieri. In questo modo si potrà garantire maggiore sicurezza per turisti e pendolari delle Cinque Terre, ma anche una sorveglianza e una difesa del territorio, patrimonio Unesco, possibile obiettivo di attentati terroristici”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO