Home Cronaca Cronaca Italia

SI RIUNISCONO DA DOMANI VENERDI 8 A DOMENICA 10 GLI “STATI GENERALI DELLE COMUNITA’ DELL’APPENNINO. LA MONTAGNA CHE VERRA'”

0
CONDIVIDI

appenninoverralnFORLI-CESENA 7 NOV. Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, Slow Food Italia e APT Regione Emilia Romagna, organizzano la manifestazione “L’Appennino che verrà. Stati Generali delle Comunità dell’Appennino”, una tre giorni di incontri-convegni da domani venerdi 8, sabato 9 e domenica 10 novembre. In collaborazione con gli Assessorati all’Agricoltura di Regione Emilia Romagna, Regione Umbria e Regione Toscana.

Tre giorni di incontri e confronto per riscoprire l’Appennino, patrimonio comune che lega la storia e i destini delle popolazioni montane dalla Liguria alla Calabria, vero giacimento di opportunità in una visione alternativa e nuova dell’economia locale. Insieme per sviluppare una nuova idea di montagna, che punta i riflettori su giovani e lavoro, riscoprendo le potenzialità di questi territori.appenninimappabln

Gli Appennini sono un sistema montuoso lungo circa 1.300 km che attraversa la penisola italiana da nord a sud, dal Colle di Cadibona alla punta estrema dell’Aspromonte, attraversando Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Basilicata. Dalla necessità di confrontare le diverse realtà di un territorio così variegato e complesso, in modo da proporre esempi virtuosi (quali le Comunità del cibo Slow Food) e per tracciare le linee guida del rilancio di queste montagne, nascono gli “Stati Generali delle Comunità dell’Appennino”, che si riuniranno questo fine settimana.


Domani, venerdi 8 novembre, si svolgeranno in contemporanea tre tavoli di lavoro nelle sedi di Bagno di Romagna (Fc), Poppi-Badia Prataglia (Ar) e Santa Sofia (Fc). Parteciperanno esperti, delegati dei Presìdi Slow Food e delle Comunità di Terra Madre, rappresentanze delle realtà produttive e agropastorali provenienti da tutte le regioni della dorsale appenninica. I temi in discussione saranno, rispettivamente, il turismo consapevole, le risorse ambientali come potenzialità o vincolo, il contadino “a triplice attitudine”, che è allo stesso tempo coltivatore ma anche guardiano e promotore del territorio. I lavori saranno illustrati il giorno seguente, a Bagno di Romagna (Fc), alla presenza di diverse autorità nazionali e regionali e del Presidente di Slow Food Italia Roberto Burdese. L’idea è quella di proporre una nuova idea di montagna partendo da due grandi temi drammaticamente attuali: i giovani e il lavoro.

appenniniln“Solo creando le condizioni affinché le nuove generazioni restino nelle comunità di origine, gli Appennini potranno continuare a vivere attivamente ed essere terra ricca di fermenti sociali, culturali ed economici. Queste terre, trascurate per seguire un deviante concetto di progresso e di modernità, per una più banale miopia programmatica o, ancor peggio, per incuria, hanno bisogno di giovani che vi riportino la vita e l’operosità.

È fondamentale fare emergere con forza l’importanza strategica del territorio in quanto capace di creare, mantenere e gestire risorse fondamentali per tutti come l’acqua, l’aria, la terra e la sua straordinaria complessità espressa da una biodiversità unica; un ambiente che dovrebbe vivere di attività produttive funzionali al territorio in cui operano, forme di turismo sostenibile e di agricoltura di qualità” – commenta Sonia Chellini, Presidente Slow Food Umbria e fautrice del progetto.

Programma

Venerdì 8 novembre:

“Turismo consapevole – Risorsa per le Comunità dell’Appennino Italiano”

Bagno di Romagna (FC), Palazzo del Capitano, ore 9-17:30

“Un ambiente di parchi, foreste, acqua, fauna selvatica: risorsa o vincolo per le Comunità dell’Appennino?”, Poppi-Badia Prataglia (AR), Sala del Centro Visita, ore 9-17:30

“Il contadino a triplice attitudine: un nuovo ruolo per la promozione dei prodotti e del territorio”, Santa Sofia (FC), Salone dell’Ostello per la Gioventù, ore 9-17:30

I lavori si concludono con una visita guidata a cura dei Centri Visita del Parco
Il programma del venerdì si svolge contemporaneamente in tre sedi diverse

Sabato 9 novembre:

“Stati Generali delle Comunità dell’Appennino”-Sessione unica in plenaria, Bagno di Romagna (FC), Palazzo del Capitano, ore 9-17

Domenica 10 novembre:

Iniziative di scoperta del territorio a cura delle Condotte Slow Food, dei Comuni del Parco e del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna

Per scaricare il programma ulteriormente completo, link: http://slowpress.slowfood.it/upload/201311/fd01622854fd29d6fe6846756a2d005d/files/acv_programma_digitale_2.pdf

Marcello Di Meglio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here