Sert, Pastorino (RaS): in aumento pazienti per alcol e ludopatia

0
CONDIVIDI
20enne perde alle slot e picchia barista
Sert a Genova, Pastorino (RaS): in aumento i pazienti per alcol e ludopatia
Sert a Genova, Pastorino (RaS): in aumento i pazienti per alcol e ludopatia

GENOVA. 2 AGO. Stamane, durante la seduta della Commissione regionale Salute, c’è stata l’ audizione delle Rsu dei Sert genovesi. Le organizzazione sindacali hanno presentato un rapporto sulla complessa situazione del capoluogo ligure, in cui il servizio resta fra i più avanzati in Italia, nonostante stia soffrendo pesanti difficoltà strutturali e organizzative.

«Il quadro delle dipendenze è allarmante: al momento i Sert genovesi gestiscono complessivamente fra i 6000 e i 6500 utenti, mentre lo staff operativo conta solo su 120 lavoratori. Per coprire il fabbisogno già oggi sarebbero necessarie almeno 30 nuove assunzioni  – dichiara il consigliere regionale Gianni Pastorino – Inoltre, c’è il problema delle sedi. La legge 90 stabilisce che dovrebbe esserci un Sert per ogni municipio. A Genova, invece, le sedi sono sempre meno: il Sert di Corso De Stefanis è chiuso da tempo e accorpato con quello di Quarto, quello di Sampiedarena è finito al Celesia dopo il collasso strutturale dello stabile che lo ospitava, ormai sono soltanto 4 i centri operativi. Come se non bastasse, ASL 3 ha riunito in un solo dipartimento i pazienti psichiatrici e gli affetti da dipendenze».

La fotografia resa dai sindacati parla di una situazione in rapido mutamento, di fronte alla quale i Sert devono stare al passo, altrettanto rapidamente.

 

«Negli ultimi anni la mappa delle dipendenze è cambiata moltissimo, è più articolata rispetto al passato – aggiunge Pastorino – Non ci sono più soltanto le droghe: ora ci sono da fronteggiare altre piaghe sociali, come l’alcolismo dilagante anche fra i giovani, le varie forme di ludopatia e la dipendenza da farmaci».

 

LASCIA UN COMMENTO