Home Sport Sport Genova

SERIE A TIM: GENOA-SAMP 0-1, MAXI DORIA E IL GRIFONE PERDE IL DERBY

0
CONDIVIDI
derby genoa samp 2014
Derby: Arbitra Valeri

derby genoa samp 2014GENOVA 04 FEB.  Resterà lì, impresso nelle nostre menti come il derby del riscatto. Resterà lì, a futura memoria, come il derby di Maxi López. Grazie ad un gol dell’argentino di ritorno, la Sampdoria fa il suo dovere e fa sua la stracittadina della Lanterna numero 108.

Mihajlovic tiene fede alle prove effettuate in settimana, gettando nella mischia Maxi López fin dal primo minuto. In cabina di regia Krsticic vince il ballottaggio con Obiang mentre Regini si riprende le chiavi della fascia sinistra difensiva a discapito di Costa. All’8, con Perin impietrito, Palombo sfiora il bersaglio direttamente da calcio piazzato. Due minuti più tardi Soriano impatta di testa su cross di Gabbiadini dalla destra: palla alta, nulla da fare. Il tripudio è soltanto rimandato. Minuto 24. Maxi López s’incolla al destro una sfera vacante, si gira e la appoggia a Eder. Il brasiliano ricambia il favore mandando in porta il ritrovato compagno di reparto. El Rubio dimostra di non aver perso il vizio e buca Perin incrociando sul palo più lontano. La Sud esplode per il suo bomber figliol prodigo.

Sulle ali dell’entusiasmo, Maxi ci riprova subito, con il sinistro, ma stavolta il portiere rossoblù fa buona guardia. Così come al 38′, quando per poco Mustafi non lo anticipa su calcio piazzato a rientrare di Gabbiadini. Anche Da Costa non fa da spettatore: a ridosso del 40′ l’estremo blucerchiato viene impegnato prima da un colpo di testa di Gilardino, poi da un bolide dalla distanza di Bertolacci. Al 42′ l’urlo del gol resta strozzato nelle gole genoane: Antonelli segna a porta sguarnita ma in fuorigioco e tempo si chiude con noi avanti.

Dal tunnel degli spogliatoi il Doria torna determinato e dopo 40 secondi Soriano costringe Perin all’intervento a difesa del proprio primo palo. Al 3′ Gasperini fa la prima mossa: fuori De Maio, dentro Fetfatzidis, con conseguente stravolgimento tattico. Bertolacci e De Silvestri impensieriscono Da Costa e Perin. Konaté trova al 20′ lo spiraglio giusto per andare a rete, peccato – per lui, ovviamente – che si trovi al di là di tutti i blucerchiati. Subito dopo proprio il senegalese deve lasciare spazio a Sculli. Due mischie furibonde, da una parte e dall’altra, preludono al primo cambio da parte di Mihajlovic: Soriano fa posto a Obiang. Maxi e Gabbiadini tengono all’erta Perin con due tiri da fuori area.


Porto. Poco dopo la mezzora, Eder – stremato – dà il cinque all’ultimo arrivato Sestu, che va a posizionarsi sulla corsia mancina. La Samp palesa un po’ d’affanno e i rossoblù spingono sull’acceleratore, più con occasioni sporche che con azioni manovrate. Gasperini tenta il tutto con Calaiò per Marchese ma è Sestu, al 40′, a mangiarsi letteralmente il 2-0 su assist da fermo di Gabbiadini. Renan è l’ultima carta che Mihajlovic si gioca per portare la barca in porto. Barca che va, là dove è giusto che vada.

Genoa        0
Sampdoria 1

Reti: p.t. 24′ Maxi López.
Genoa (3-4-3): Perin; De Maio (3′ s.t. Fetfatzidis), Burdisso, Marchese (38′ s.t. Calaiò); Antonini, Matuzalem, Bertolacci, Antonelli; Konaté (20′ s.t. Sculli), Gilardino, De Ceglie.
A disposizione: Bizzarri, Albertoni, Cofie, Vrsaljko, Motta, Centurión, Sturaro, Cabral, Portanova.
Allenatore: Gian Piero Gasperini.
Sampdoria (4-2-3-1): Da Costa; De Silvestri, Mustafi, Gastaldello, Regini; Palombo, Krsticic (44′ s.t. Renan); Gabbiadini, Eder (33′ s.t. Sestu), Soriano (28′ s.t. Obiang); Maxi López.
A disposizione: Fiorillo, Costa, Salamon, Rodriguez, Okaka, Sansone, Berardi, Wszolek, Fornasier.
Allenatore: Sinisa Mihajlovic.
Arbitro: Paolo Valeri di Roma 2.
Assistenti: Giallatini e Dobosz di Roma 2.
Quarto ufficiale: Tonolini di Milano.
Arbitri addizionali: Doveri di Roma 1 e Pinzani di Empoli.
Note: ammoniti al 21′ p.t. Mustafi, al 32′ p.t. Bertolacci, al 36′ s.t. Matuzalem, al 39′ s.t. De Ceglie per gioco scorretto; recupero 0′ p.t. e 3′ s.t.; abbonati 16.327, paganti 13.156; terreno di gioco in non perfette condizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here