Home Sport Sport Genova

SERIE A TIM. GENOA-CHIEVO 2-1: SUPER GILA REGALA IL PRIMO SORRISO AL (NEO)MISTER GASPERINI

0
CONDIVIDI

gilachievolnGENOVA 21 OTT. Piacere…Gasperini. Si ripresenta davanti al pubblico casalingo il Mister di Grugliasco facendo bottino pieno alla “sua” prima a Marassi (secondo ciclo). La formazione rossoblù dà segni di organizzazione offrendo fasi di intensità e dinamismo. A dimostrare tale tesi è una vittoria per 2-1 su un Chievo tutt’altro che remissivo e anch’esso bisognoso di certezze, nonché di punti. Decide il match una doppietta di Gilardino (al 22′ con un’incornata di classe e al 50′ su ribattuta fortunosa) in mezzo all’illusorio pari di Bentivoglio (47′).

Per la sua riapparizione al “Ferraris”, contornata da un’autentica ovazione, Gasperini propone un 3-4-3 composto da Perin tra i pali, Antonini, Portanova e Manfredini dietro, Vrsaljko, Lodi, Biondini e Marchese a centrocampo con la “macchina” offensiva affidata a Santana e Centurion a sostegno di Gilardino.

Sannino, dal canto suo, opta per un Chievo a schieramento 4-4-2 che prevede Puggioni in porta, Frey, Claiton, Cesar e Sardo in difesa, Bentivoglio, Rigoni, Radovanovic e Estigarribia in mezzo e la coppia Pellissier-Paloschi destinata a pungere Perin.


Via alle 15. Sfida subito dura e vibrante. A essere premiati sono i padroni di casa, in vantaggio al 19’, con un colpo di testa di Gilardino abilissimo ad anticipare in volo Claiton per infilare sul primo palo un cross dalla sinistra di Marchese.

Poco dopo Santana s’infortuna a viene sostituito da Stoian. I ritmi restano alti anche se le conclusioni a rete latitano e, quando capitano, le retroguardie sanno fare adeguato muro. Riposo

Ripresa. Si ricomincia con Bentivoglio (ex di sonda blucerchiata) protagonista in positivo e negativo nel giro di cronometro di 4 minuti: prima sigla l’immediato pari clivense al 48’ su azione di contropiede, poi al 51’ rinvia sul viso di Gilardino a meno di due metri dalla linea di porta difesa da Puggioni una palla che rimbalza oltre la linea bianca riportando in vantaggio i Grifoni.

Gli ospiti non si danno per vinti e, mentre i rossoblù agiscono alla ricerca della mazzata decisiva, pressano con sempre più continuità impegnando severamente Perin con Pellissier sia in diagonale prima, che su colpo di testa poi. Non va. Le carte si mischiano: Kucka e Fetfatzidis subentrano a Centurion e Stoian. Sannino risponde con Thereau, Hetemaj e Pamic dentro per Radovanovic, Bentivoglio ed Estigarribia fuori.

Nel finale il Genoa si divora un paio di ripartenze che interrompono una buona fase del Chievo e, su punizione di Lodi, coglie l’incrocio dei pali alla sinistra di Puggioni battuto. Quando il Signor Mazzoleni fischia il triplice del fine match, Gasp abbozza un sorriso sereno, nonostante il cielo plumbeo dove il Grifone ha preso a sbattere di nuovo le ali.

Marcello Di Meglio

Il tabellino

GENOA-CHIEVO 2-1, marcatori: al 22’ e al 51’ Gilardino (G), al 48’ Bentivoglio (C).

Genoa: Perin, Antonini, Portanova, Manfredini, Vrsaljko, Lodi, Biondini, Marchese, Santana, Centurion, Gilardino. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

Chievo: Puggioni, Frey, Claiton, Cesar, Sardo, Bentivoglio, Rigoni, Radovanovic, Estigarribia, Pellissier, Paloschi. Allenatore Sannino

Arbitro: Signor Mazzoleni della Sezione Aia di Bergamo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here