Serie B: Entella-Lanciano 1-1, Continua la serie positiva dei liguri

0
CONDIVIDI
entella-gol
entella-gol
Pari per l’Entella contro il Lanciano

GENOVA 22 NOV. Sfuma ancora la vittoria al Comunale ma l’ Entella continua il suo processo di maturazione che passa anche attraverso questo tipo di partite solo apparentemente facili. La squadra di Aglietti mostra anche qualche segnale di bel gioco lo stesso richiesto dal Presidente Gozzi in settimana a completamento di quei risultati numerici ottenuti sul campo con grande pragmatismo e magari senza troppi fronzoli.

L’ Entella di questo pomeriggio è stata a tratti anche spettacolare con giocate che passavano ora dalle fasce sfruttando il Comunale in tutta la sua non eccessiva ampiezza, ora da verticalizzazioni improvvise che partivano dai piedi di Jadid  alla sua prima dall’ inizio con la maglia biancoceleste. Il centrocampista ex Cremonese era non per caso pressato ad ombra da Piccolo e Ze Eduardo ma ogni volta che poteva ha creato gioco e geometrie per i compagni.

Jadid non era la sola novità presentata da Aglietti che proponeva Cutolo nel terzetto d’ attacco con Masucci e Caputo. Il ritorno di Fazzi escludeva Troiano che poteva cosi rifiatare dopo un avvio di campionato costellato di prestazioni tutte sopra la media. In settimana l’ allenatore toscano aveva fatto tuonare più volte la sua voce durante gli allenamenti allo scopo di tenere altissima la tensione ed evitare l’ approccio contro il Como rimediato non senza fatica grazie anche ad un invidiabile condizione atletica di tutto il gruppo che tiene alti i giri fino ai minuti di recupero.

 

I risultati si sono visti sul campo partenza a razzo dell’ Entella che come detto anche con giocate spettacolari liberava al tiro diverse volte con Caputo, Palermo e Cutolo ma in qualche caso la mira in altri Casadei impedivano il vantaggio.  Al primo affondo però è il Lanciano a passare in vantaggio con Di Cecco che avvia l’ azione per Padovan la cui conclusione veniva deviata da Iacobucci proprio sui piedi del centrocampista abruzzese che insaccava.

L’ Entella qui dimostrava personalità reagendo immediatamente e con grande pericolosità. Prima della fine del tempo Caputo viene messo da Jadid di fronte al portiere ma il suo destro centra clamorosamente la traversa. Ad inizio ripresa è ancora Piccolo a provare dalla distanza impegnando Iacobucci. Quindi l’ Entella crea un paio di buone opportunità con Masucci e Caputo senza risultare troppo incisiva. L’ episodio che riaddrizza la partita giunge a metà ripresa quando su Caputo in piena area Mammarella interviene in gioco pericoloso franando addosso al centravanti di casa. Inspiegabile come non sia arrivata la seconda ammonizione che avrebbe lasciato il Lanciano in inferiorità numerica. L’ ex barese insaccava il suo terzo centro consecutivo.

Aglietti prova ad inserire forze fresche in attacco Costa Ferreira per Masucci, Sforzini per Cutolo e Sestu per Fazzi. Sono soprattutto i chili e i centimetri di Sforzini a mettere in apprensione il Lanciano che arretra tutto davanti alla sua area di rigore. Prima gira un cross di Keità mettendo di poco a lato, quindi fa sponda per Costa Ferreira che con un gran tiro alza di poco la mira e per finire gira bene dopo un controllo di petto ma trova la parata di Casadei.

Finisce cosi con il sesto pareggio in 9 partite senza sconfitte per i biancocelesti che anche oggi hanno fatto un passettino in avanti verso una identità di squadra ben precisa che oggi ha unito spettacolo a condizione mancando solo nella pienezza del risultato.  Con la stessa determinazione vista oggi la squadra inizierà da lunedi a preparare la trasferta di Modena che rimane una ferita ancora troppo fresca nella mente dei tifosi e della squadra, più di una motivazione dunque per tentare un altro colpo in esterno.

LASCIA UN COMMENTO