Separazioni: a pagare è sempre il papà

0
CONDIVIDI
Una manifestazione di Papà Separati a Tursi
Una manifestazione di Papà Separati a Tursi
Una manifestazione di Papà Separati a Tursi

GENOVA. 5 GEN. Separazioni: in Liguria soltanto il 4 per cento delle ex mogli paga l’assegno di mantenimento all’ex marito. E’ il dato, in linea con l’andamento nazionale, diffuso oggi dall’associazione onlus Papà Separati Liguria del presidente Mauro Lami, che ha lanciato anche una proposta: il versamento dei soldi per il mantenimento dei figli avvenga in modo diretto e non più con gli assegni. In genere, si va da un minimo di 200 euro al mese fino a picchi di mille-millecinquecento euro, con una media di circa 400-500 euro mensili a figlio. Cifre cui vanno spesso aggiunte le spese straordinarie.

Ma l’associazione spinge soprattutto per la tutela dei bambini, che hanno sempre bisogno di stare col padre. Un diritto che non può essere negato, del tutto o parzialmente, ai minori.

Alcuni padri separati liguri sono in serie difficoltà economiche e non ce la fanno. Molti sopravvivono e senza l’aiuto degli anziani genitori non saprebbero dove sbattere la testa. Il 16 per cento degli iscritti all’associazione ligure è donna. Madri, nonne, sorelle e parenti che, tra assistenti sociali e giudici in Tribunale, ne hanno viste di tutti i colori contro i papà e si sono schierate a favore di diritti uguali per tutti. Bimbi per primi.

 

http://www.papaseparatiliguria.it/

LASCIA UN COMMENTO