Home Cronaca Cronaca Genova

SENEGALESE DAPPRIMA VIENE SOCCORSO PER RAPINA IL GIORNO DOPO VIENE ARRESTATO PER RESISTENZA A PUBBLICO UFFICIALE

0
CONDIVIDI

GENOVA. 20 AGO. Per due giorni di seguito una volante della Polizia è intervenuta nel centro storico a causa di un senegalese di 32 anni che, in entrambi i casi, ha dato in escandescenza in strada. Sabato mattina, dopo essere stato segnalato in via Gramsci in forte stato di agitazione, ha dichiarato agli agenti di aver subito una rapina ad opera di due connazionali conosciuti di vista, uno dei quali gli avrebbe sottratto dalla tasca le chiavi del magazzino dove lo stesso dimora, mentre l’altro lo tratteneva permettendo al primo di darsi alla fuga.

Grazie alle indicazioni della vittima, uno dei due aggressori, un diciottenne senegalese, è stato fermato dagli operatori all’interno di un bar poco distante ed arrestato per rapina in concorso con persona rimasta ignota.

A seguito di accertamenti all’interno del magazzino sopracitato, dove peraltro erano presenti solo vecchi strumenti musicali e nessun giaciglio, nulla è risultato asportato.


Ieri mattina, invece, un autista di un autobus, fermo al capolinea di piazza Caricamento, ha segnalato lo straniero in evidente stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcool, armato di un bastone della lunghezza di circa 80 cm. con la punta acuminata.

Gli agenti, immediatamente intervenuti, hanno disarmato l’uomo, il quale in questa occasione non ha dimostrato alcun atteggiamento collaborativo, spintonando gli agenti e opponendo una violenta resistenza. Arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e denunciato per possesso ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here