Seduta sospesa in Regione, Paita a Bruzzone: sei un pagliaccio

9
CONDIVIDI
Paita a Bruzzone: lei è un pagliaccio, seduta sospesa in consiglio regionale

GENOVA. 25 OTT. Bagarre stamane in consiglio regionale, dove la maggioranza è andata formalmente in pareggio, ovvero sotto per un voto, poi corretto a penna sui tabulati ufficiali. In aula era in programma la prima votazione sui documenti programmatici di bilancio, ma la vicepresidente Sonia Viale (Lega) è arrivata al seggio con un leggero ritardo per pigiare in tempo il bottone, ancorché risultasse presente in aula al momento della votazione.

Sul tabellone dell’emiciclo è quindi comparso un 15 a 15 e la maggioranza per un attimo è apparsa sotto. Poi, il voto è stato corretto, considerando valido quello di Viale. Tuttavia, la minoranza, con il vice presidente consigliare del Pd Pippo Rossetti, ha fatto notare che in realtà il voto mancante era quello del presidente del consiglio Francesco Bruzzone (Lega Nord) che alla fine è stato aggiunto a penna sul tabulato ufficiale.

A questo punto, ha preso la parola la capogruppo del partito democratico Raffaella Paita, che si è rivolta al presidente Bruzzone così: “Lei è un pagliaccio”. La seduta è stata immediatamente sospesa. Poi è ripresa dopo la pausa pranzo, con le varie discussioni sul bilancio.

 

 

9 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO