Sedie, non si placa la polemica, interviene la Prima Cittadina

0
CONDIVIDI
Le sedie vecchie usate durante le celebrazioni di San Pietro a Zinola

SAVONA. 12 SET.  Sedie si o sedie no. In merito alla concessione delle sedie dell’Amministrazione comunale del Capoluogo, interviene la Sindaca Ilaria Caprioglio.

Se in passato venivano concesse sia a privati che a Enti, per eventi sul territorio, ora con i problemi di bilancio e la maleducazione di alcuni, che le hanno riconsegnate in pessimo stato, le Associazioni, i commercianti o i privati, dovranno trovare altri modi per far accomodare il proprio pubblico.

E se tutto è nato dal diniego per lo spettacolo offerto da una libreria di Savona, la sindaca Ilaria Caprioglio dichiara che: “Agli organizzatori, quando era stato concesso dall’Amministrazione Comunale il palco e le sedie in occasione di un incontro con Marco Travaglio, avevamo preannunciato che i regolamenti interni del Comune sarebbero cambiati. Aver concesso in passato l’utilizzo di beni comunali a qualunque realtà – pubblica o privata – lo avesse richiesto, ha fatto sì che le sedie tornassero danneggiate, inutilizzabili o, in alcuni casi, non tornassero proprio. E la situazione del bilancio comunale che abbiamo ereditato da chi ci ha preceduto, purtroppo, non ci consente spese per acquistarne di nuove”.

 

Siamo consapevoli che la precedente Amministrazione – la prima Berruti per l’esattezza – con determina di Giunta n. 57 del 16 febbraio 2010, avesse preferito la strada delle corsie preferenziali, con un provvedimento che deliberava concessioni gratuite per eventi organizzati dalla libreria UBIK. Spiace constatare che precedenti amministratori che mostrano indignazione per questa vicenda delle sedie non abbiano espresso reazioni simili di fronte alla questione dei derivati o ai disastri di bilancio che avvenivano sotto i loro occhi. Noi non siamo per i provvedimenti ‘ad personam’ – prosegue la prima cittadina di Savona – e desideriamo pari diritti e pari doveri per tutte le attività commerciali. Per questo, si è deciso per la concessione gratuita delle sedie solo per gli eventi organizzati direttamente dal Comune di Savona, o per le iniziative a scopo benefico o sportivo negli impianti comunali. La decisione dell’Amministrazione Comunale, come ha già evidenziato l’Assessore alle Manifestazioni Maurizio Scaramuzza, non ha alcunché a che vedere con l’oggetto dell’incontro organizzato da UBIK. Nulla contro l’evento in questione, che è di natura politica – e peraltro ci trova pienamente concordi, dal momento che io stessa sono tra i soci fondatori di un comitato nazionale per il ‘No’. La richiesta sarebbe stata la medesima anche se presentata da una qualsiasi altra libreria che avesse voluto dare vita a un incontro per il ‘Sì’.” conclude Ilaria Caprioglio.

LASCIA UN COMMENTO