SCUOLA: SUCCESSO AD ALBENGA PER LE MATTINATE CON IL FAI

0
CONDIVIDI
Un gruppo di alunni che hanno visitato il sito di San Calocero
Un gruppo di alunni che hanno visitato il sito di San Calocero

SAVONA. 20 NOV. L’ iniziativa “Mattinate Fai per le scuole” si è conclusa oggi, ma visto il grande interesse che ha suscitato fra gli alunni, il coordinatore del progetto Piero Dell’Amico ha dato la propria disponibilità per prolungare l’ accesso al sito di Vadino anche dopo la chiusura dell’ iniziativa del FAI ( Fondo Ambiente Italiano). La referente Marilena Boragno ed il dirigente scolastico Riccardo Badino hanno espresso la loro soddisfazione per l’ opportunità che è stata data ai ragazzi del Comprensivo Uno di visitare un sito archeologico di così grande interesse. “I ragazzi – spiega la Boragno- hanno partecipato con interesse ed i Ciceroni si sono dimostrati all’ altezza del loro ruolo. L’ iniziativa ha reso possibile la conoscenza di un sito archeologico ancora in parte da studiare e visto il successo il professor Dell’ amico ha dato la sua disponibilità di prolungare l’ accesso anche oltre la settimana del Fai”.
In questo modo anche gli alunni del Comprensivo 2 di Albenga avranno l’ opportunità di visitare l’ importante scavo aperto all’interno del complesso monumentale di San Calocero.
L’ iniziativa è stata possibile che grazie ad un protocollo di intesa fra il Comune di Albenga e la Sovrintendenza. Vi hanno partecipato tutte le scuole del Comprensivo 1, guidato dal Direttore didattico Riccardo Badino. In particolare ad usufruire della interessante visita sono state le classi terze, quarte e quinte delle elementari e le prime medie. Le visite sono state rese possibili grazie alla disponibilità e gentilezza del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, della Direzione Generale Archeologia del Sovrintendente Vincenzo Tinè, della dottoressa Marta Conventi dei beni culturali e del dottor Dell’ Amico, della sovrintendenza. Alla fine della quattro giorni di visite i ragazzi che hanno svolto il ruolo di ciceroni, spiegando ai loro compagni la storia e gli interessanti reperti presenti nel sito, hanno ricevuto un attestato del Fai.
Viva soddisfazione per l’iniziativa ha manifestato anche il vicesindaco Riccardo Tomatis: “Conoscere la storia della propria città – commenta Tomatis- e le bellezze archeologiche, non attraverso i libri di storia, ma direttamente dove la storia è stata scritta, è non solo un fattore formativo importante, ma rappresenta anche un’esperienza che potrebbe spingere alcuni degli alunni ad innamorarsi dell’archeologia, ad approfondire la lettura e ad interrogarsi sulla storia del comprensorio, ed accrescere un bagaglio culturale vivendo un’esperienza piacevole e divertente. Speriamo dunque che questa iniziativa abbia contribuito ad accendere la passione per l’archeologia e che fra questi giovani, Ciceroni per un giorno, vi siano le future Guide di domani”. Da lunedì inizieranno le visite programmate per i ragazzi del Comprenviso 2 di Albenga. Per chi volesse maggiori informazioni, o per docenti e classi che fossero interessate alla visita, è possibile contattare la referente professoressa Marilena Boragno scrivendo una e mail all’indirizzo di posta elettronica [email protected]
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO