Home Cronaca Cronaca Genova

Scomparso il gatto della Biblioteca Berio

1
CONDIVIDI
Scomparso il gatto della Biblioteca Berio

GENOVA. 23 GIU. Potremmo dire che è meta di pet therapy da ansia da esami. Si chiama Berio ed è il gatto dell’omonima biblioteca, comparso dal nulla un paio di anni fa e subito adottato dai dipendenti della più grande biblioteca civica genovese. E’ scomparso così come era arrivato e come solo i gatti sanno fare, il 12 giugno scorso, ultimo giorno in cui è stato avvistato nell’edificio di via del Seminario.

Si tratta di un maschio, di colore bianco e nero e con un collare verde al collo ed era presenza abituale e gradita tra scaffali e tavoli di lettura. Cosa che in fondo non deve stupire più di tanto: non sono in molti a saperlo, ma quella del ‘gatto di biblioteca’ fu per secoli una figura consueta, istituzionale. Anzi, obbligatoria.

I felini erano infatti l’unico rimedio, assolutamente biologico, per liberarsi dai topi di biblioteca, intesi non come lettori appassionati ma quelli veri, i roditori che le pagine dei libri le divorano fuor di metafora.


Oggi che l’incolumità  dei volumi è affidata alla tecnologia, il gatto di biblioteca è una figura affettiva più che funzionale e sono in molti alla Berio tra dipendenti e lettori ad attendere il suo ritorno.

Chi lo avesse visto o potesse fornire informazioni è pregato di telefonare alla Berio al numero 010.5576020 da lunedì a venerdì dalle ore 8 alle 19 e il sabato dalle 8 alle 13. Dopo tale orario e nelle giornate festive si prega di contattare Maura Cassinasco, direttrice della biblioteca Berio, al cellulare 335.8312246. (nella foto: il gatto in questione nei giardini della Bibilioteca Berio).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here