Home Cronaca Cronaca Genova

SCOMPARSA RICCI TANTE LE NOTE DI CORDOGLIO. LA CAMERA ARDENTE IN PROVINCIA

0
CONDIVIDI
La sede della Città Metropolitana, ex Provincia

Provincia Genova EntrataGENOVA. 28 NOV. Sono state tante le note di cordoglio per la scomparsa del partigiano ed ex presidente dell’Anpi Raimondo Ricci. Eccone alcune.

Il ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Andrea Orlando: “Ho appreso con tristezza la notizia della morte di Raimondo Ricci, partigiano e protagonista di primo piano della Resistenza e della lotta di liberazione dell’Italia dal nazismo e dal fascismo.
Con lui scompare un altro dei simboli di ciò che fu la drammatica lotta per la conquista della libertà e della democrazia. Valori che ancora oggi richiedono l’attenzione e l’impegno di ciascun cittadino per preservare il carattere democratico della nostra repubblica, per la quale donne e uomini come Raimondo Ricci hanno speso la loro vita. Esprimo alla sua famiglia e all’Associazione Nazionale dei Partigiani d’Italia, il mio personale cordoglio”.

Sel Liguria. L’ultimo saluto al compagno Raimondo Ricci: “SEL esprime il più profondo e sincero dolore per la scomparsa del compagno Raimondo Ricci. Ex deportato nel campo nazista di Mauthausen, ex consigliere comunale e senatore della Repubblica, ex presidente dell’istituto storico della resistenza in Liguria, ex presidente provinciale nazionale dell’ANPI ma soprattutto una figura ed un esempio importante dell’antifascismo per generazioni di genovesi e non solo. Ci mancherà ancor di più oggi che siamo di nuovo impegnati a difendere la Costituzione. A darci forza resta il suo insegnamento ed il suo esempio. Grazie Raimondo”.


La CGIL: “La Camera del Lavoro Metropolitana di Genova e la Cgil Liguria ricordano con affetto la figura di Raimondo Ricci.Con la morte di Raimondo Ricci scompare una delle figure più luminose della storia di Genova, della Liguria, d’Italia.

Antifascista e partigiano, deportato a Mauthausen, insigne avvocato sempre impegnato nella difesa dei più deboli, militante politico del Pci (di cui fu consigliere comunale a Genova e parlamentare), presidente dell’Anpi provinciale e nazionale Ricci è stato un esempio fulgido di onestà intellettuale, rettitudine morale e impegno politico, consacrati alla difesa della democrazia, all’attuazione della Costituzione, all’educazione dei più giovani. Le donne e gli uomini della Cgil esprimono alla famiglia un cordoglio sincero e addolorato, consapevoli che il suo insegnamento resterà a lungo un esempio per tutti noi”.

A partire dalle 9 di oggi la provincia ha allestito nel salone del Consiglio Provinciale di Palazzo Doria Spinola la camera ardente: “Con lui se ne va un pezzo fondamentale di storia e di vita della Resistenza e dell’impegno politico e civile nel nostro Paese”.

Alle 12 in Provincia il presidente dell’Istituto Ligure della Resistenza e della Storia Contemporanea Giacomo Ronzitti commemorerà nella sua orazione Raimondo Ricci.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here