Home Cronaca Cronaca Genova

“SCOLA NOVA”. CONVENTION D’APERTURA DI “ABCD-ORIENTAMENTI” DAL 5 AL 7 NOVEMBRE IN FIERA A GENOVA

1
CONDIVIDI

saloneabcd14logolnGENOVA 12 OTT. “Scola Nova. Spazi, Tecnologie e Pedagogie per un’educazione sostenibile” è il progetto promosso da Regione Liguria, Fiera di Genova, MIUR, Struttura di Missione per la riqualificazione dell’edilizia scolastica della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Indire.

Il punto si farà durante la tre giorni di “ABCD+Orientamenti-Salone dell’Educazione, dell’Orientamento e del Lavoro”, in programma quest’anno da mercoledi 5 a venerdi 7 novembre prossimi in Fiera del Mare, con orario continuato dalle ore 9 alle ore 18:30 e ingresso libero.

Il programma è ricco di appuntamenti dedicati alla scuola del futuro. Architettura degli spazi educativi, nuove tecnologie, alternanza scuola lavoro: molti i temi sviluppati attraverso convegni, tavole rotonde e dibattiti scientifici.miurabcd


Da alcuni anni, la ricerca educativa europea e internazionale pone particolare attenzione su significative realtà impegnate nella progettazione di ambienti di apprendimento nei quali la ridefinizione del rapporto fra spazi, tecnologie e tempi della didattica diviene uno dei principali fattori di innovazione metodologica.

Quest’anno, nell’ambito del Salone gli enti di cui sopra promuovono dunque “Scola Nova. La scuola del futuro”, con importanti convegni istituzionali e dibattiti scientifici sul tema dell’architettura degli spazi educativi in relazione alle nuove tecnologie e alla didattica.

Si apre la convention dedicata la mattina di mercoledì 5 novembre alle ore 9, proprio con il dibattito in plenaria “Scola Nova. La scuola del futuro. Spazi, Tecnologie e Pedagogie per un’educazione sostenibile”, con esperti internazionali e rappresentanti delle principali istituzioni nazionali ed europee.abcdagoraln

Il pomeriggio sarà invece dedicato a una serie di sessioni parallele tra le quali la tavola rotonda “Ripensare la didattica a partire dagli spazi e dalle tecnologie: un nuovo approccio all’insegnamento” promossa da Indire in collaborazione con Ocse, Associazione Treelle e Fondazione per la Scuola.

La giornata di giovedì 6 vedrà proseguire il tema della Scuola del Futuro, dedicando la mattina a diversi incontri sul tema dell’innovazione digitale e dell’efficacia delle nuove tecnologie sugli apprendimenti; il pomeriggio offrirà l’approfondimento sul tema dell’alternanza scuola-lavoro, anche in considerazione delle proposte formulate dal Governo e contenute nel documento “la buona scuola”. Dalle 10 alle 13 Indire organizza una tavola rotonda che presenterà i principali risultati della ricerca condotta sul tema dell’innovazione della didattica: saranno presentate e discusse le esperienze d “’innovazione possibile”, dalle architetture alle tecnologie nello spazio didattico quotidiano che “La Rete di Avanguardie Educative” sta realizzando in diversi istituti scolastici d’Italia.saloneabcdavanguardieln

L’incontro sarà anche l’occasione per presentare il “Manifesto delle Avanguardie Educative”. L’atto di nascita di questa rete, che si apre alla collaborazione di tutte le scuole italiane e che si connette alle reti europee ed internazionali, rappresenta solo il punto di partenza di un percorso di sostegno e di aiuto alle scuole impegnate nell’innovazione di un modello scolastico ormai pericolosamente disconnesso dalla società contemporanea e dal mondo del lavoro.

La maratona dedicata all’”education” si concluderà il pomeriggio del 6 con un focus sull’alternanza scuola lavoro e con gli interventi di Finmeccanica ed Enel, tra le prime e più importanti realtà che hanno già assicurato la disponibilità al Governo per l’attuazione di stages all’interno delle loro aziende.

Venerdì 7 novembre giornata dedicata al lavoro con il Sottosegretario al Welfare Luigi Bobba, si discuterà di “Garanzia Giovani” ed inserimento lavorativo.

Ad ABCD “Il futuro della scuola a portata di mano!”. Sarà disponibile per il visitatore curioso e per il docente in cerca di suggestioni e novità un ambiente unico, versatile e aperto dove le tecnologie sono applicate all’insegnamento di tutte le materie – dalla musica alla matematica, dalle scienze alle lingue, alla geografia – con gli strumenti specifici per le diverse tipologie di attività.saloneabcdavanguardielogoln

Il modulo operativo, pensato e progettato grazie alle esperienze delle 24 scuole della “Rete di Avanguardie Educative” promossa da Indire, assumerà la forma di un anfiteatro, ma anche di un grande tavolo per il lavoro collaborativo, per le attività laboratoriali di gruppo e individuali.

E poi ancora sezioni interne dimostrative di come alcune tra le più recenti tecnologie – dalle stampanti 3D alla robotica, ai simulatori – si inseriscono nella quotidiana attività di formazione nelle aule del futuro apprendimento dei nostri studenti.

Marcello Di Meglio

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here