Sciopero e manifestazione a Savona, i sindacati: 6000 posti a rischio

0
CONDIVIDI
Sciopero con manifestazione a Vado e a Savona, bloccato casello
Sciopero con manifestazione a Vado e a Savona, bloccato casello
Sciopero con manifestazione a Vado e a Savona, bloccato casello

SAVONA. 31 MAG. Quella di oggi è stata una giornata di protesta a Savona in difesa dell’occupazione con presidi davanti a Bombardier e alla centrale elettrica di Tirreno Power e corteo da Vado a Savona.

Circa 500 lavoratori hanno partecipato alla manifestazione indetta da Cgil, Cisl e Uil per sensiblizzare il goverso sul ‘caso Savona’.

Alla testa del corteo una cassa da morto con dentro il fantoccio di un operaio e una scritta: “Questo non deve accadere”.
Ai lavoratori delle due aziende si è aggiunta una delegazione di Piaggio Aereo, altra impresa in difficoltà e hanno bloccato il casello della A10 di Savona-Vado, fino a quando non è arrivato l’annuncio della convocazione al ministero dello Sviluppo economico per il 16 giugno.

 

L’incontro sarà preceduto da uni in Regione il 3 giugno.

Secondo i sindacati i posti a rischio sarebbero 6000.

LASCIA UN COMMENTO