Home Cronaca Cronaca Genova

SCIOPERO AMT. LA PRECETTAZIONE DEL PREFETTO

0
CONDIVIDI
il prefetto giovanni balsamo

il prefetto giovanni balsamoGENOVA. 19 NOV. In merito allo sciopero selvaggio dei lavoratori AMT di questa mattina, la stessa azienda emette una laconica nota allegando l’atto di precettazione del Prefetto di Genova Balsamo “E’ in atto un’astensione non programmata dal servizio da parte del personale Amt. Ci scusiamo per il disagio, aggiorneremo sull’evolversi della situazione”.

“PREMESSO CHE: la vertenza relativa all´Azienda di Mobilità e Trasporti (A.M.T.) si protrae ormai da molto tempo e che numerosi sono stati i tentativi, peraltro infruttuosi, di addivenire ad una soluzione condivisa, in grado assicurare la continuità del servizio pubblico recato; alle ore 04:45 odierne è pervenuta da parte della Direzione aziendale notizia della astensione dal lavoro non ritualmente proclamata del personale dipendente e del blocco delle rimesse con conseguente impossibilità di assicurare il normale servizio all´utenza;

CONSIDERATO CHE: esiste, pertanto, il pericolo che, a seguito delle iniziative in corso dei dipendenti di A.M.T., si determini un pregiudizio ai diritti della persona costituzionalmente tutelati di cui all’art. 1, comma 1, della citata Legge n. 146/1990 (…)


PRESO ATTO CHE: sussiste la necessità di adottare misure volte a prevenire il pregiudizio ai diritti della persona costituzionalmente tutelati a cui si è fatto cenno, considerato che la mancata attivazione del servizio di trasporto pubblico urbano, senza preavviso per l´utenza e garanzia di rispetto delle modalità prescritte dalla legge, richiede un intervento volto a scongiurare detto pregiudizio attraverso misure volte a ripristinare la fruibilità del servizio medesimo;

INFORMATI il Presidente della Regione Liguria e la Commissione di Garanzia;

VISTA la legge 12.6.1990, n. 146 e successive modificazioni, ed in particolare l´art. 8;

O R D I N A: E´ fatto obbligo al personale di A.M.T. già comandato nei turni di servizio per la giornata odierna, esposti presso le rimesse aziendali, di garantire l’uscita dei mezzi dalle rimesse secondo gli orari prestabiliti.

L´Amministratore Unico è incaricato di comunicare la presente ordinanza alle rappresentanze sindacali aziendali, nonché di affiggerla nei luoghi di lavoro.

In caso di inottemperanza alle disposizioni della presente ordinanza saranno applicate le sanzioni previste dalle Legge 12 giugno 1990, n. 146.

Della presente ordinanza viene data notizia agli organi di stampa e di informazione radio-televisiva per la sua diffusione ai sensi dell´art.8, comma 4, della Legge 146/90.

Copia del presente provvedimento è inviata al Sindaco di Genova, al Presidente della Regione Liguria, al Commissario Straordinario della Provincia di Genova, nonché a FILT CGIL, FIT CISL, UIL TRASPORTI e FAISA CISAL di Genova.

Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al competente Tribunale Amministrativo Regionale, ai sensi dell´art.10 della Legge 146/90. Genova, 19 novembre 2013 (ore 05,40)”. IL PREFETTO Balsamo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here