Scherzo telefonico al 113, denunciata una ragazza

0
CONDIVIDI

chiamata_telefonoSAVONA. 6 AGO. Ieri pomeriggio, mercoledì 5 agosto, a Savona, la Polizia di Stato ha denunciato all’Autorità Giudiziaria, una ventiduenne di origine nigeriana, con l’accusa di procurato allarme.

La ragazza ha telefonato al 113 per chiedere aiuto. Durante la telefonata la ragazza ha spiegato di essere prigioniera in un appartamento e che, con lei, si trovava un ragazzo, in evidente stato di agitazione e che per questo aveva paura per la propria incolumità.

Immediatamente, la Polizia di Stato ha attivato le procedure di emergenza per il rintraccio della persona in pericolo, ma una volta individuato l’appartamento, i poliziotti, giunti sul posto, hanno scoperto che si trattava di uno scherzo telefonico.

 

Verificata la falsa emergenza, per i poliziotti accorsi sul luogo, non è restato altro da fare che denunciare la donna alla Magistratura.

LASCIA UN COMMENTO