Scazzottate fuori dal Covo, questore chiude discoteca per 15 giorni

0
CONDIVIDI
Scazzottate fuori dal Covo: questore chiude la discoteca per 15 giorni
Scazzottate fuori dal Covo: questore chiude la discoteca per 15 giorni
Scazzottate fuori dal Covo: questore chiude la discoteca per 15 giorni

GENOVA. 31 AGO. Brusco stop alla disco più famosa del Tigullio. Via libera a ristorante e stabilimento balneare al Covo di Nord est, che rimangono aperti. La sospensione temporanea della licenza per l’intrattenimento danzante per quindici giorni, a partire da lunedì scorso, è stata notificata dai carabinieri di Santa Margherita Ligure. Tuttavia, l’erede del mitico Lello Liguori, il gestore genovese Stefano Rosina, ha annunciato un ricorso spiegando che proverà in tutti i modi di salvare le serate di festa in programma oggi e nei prossimi giorni.

In pratica, il questore di Genova ha adottato l’art. 100 del Tulps. Il provvedimento risulta motivato per delle scazzottate avvenute fra i giovani al di fuori del locale. Inoltre, alcuni residenti della zona si sarebbero lamentati per il fracasso.

“I violenti alterchi fra i ragazzi – spiega Rosina – sono avvenuti all’esterno della discoteca. Cercheremo di far sentire le nostre ragioni alle autorità competenti e di salvare la serata di oggi e le prossime. All’interno del locale abbiamo un servizio di sicurezza, pronto ad intervenire. I nostri barman hanno ordine perentorio di non dare da bere ai minori di 18 anni”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO