Home Politica Politica Genova

SCANDROGLIO E GARIBALDI SUL LAVORO IN LIGURIA: “EVITARE LA SVENDITA DI ANSALDO ENERGIA E TRASPORTI”

0
CONDIVIDI

GENOVA. 13 AGO. “Il problema del lavoro in Liguria non è un caso regionale, ma rappresenta una vera e propria emergenza nazionale. In un periodo di recessione come l’attuale, svendere asset strategici come Ansaldo Energia e Ansaldo Trasporti sarebbe deleterio”.
E’ quanto hanno dichiarato l’on. Michele Scandroglio, coordinatore regionale del Pdl e componente della Commissione Lavoro della Camera, e Gino Garibaldi, consigliere regionale, responsabile Pdl delle politiche del lavoro in Liguria e coordinatore provinciale di Genova.
Scandroglio e Garibaldi hanno parlato dell’argomento, nell’ambito della Festa regionale della Libertà a Chiavari, durante la tavola rotonda sulle tematiche del lavoro, a cui hanno preso parte Giampaolo Roggero, presidente dell’Ascom chiavarese, Tiziano Roncone, segretario regionale della Fim-Cisl, Sergio Ghio, responsabile territoriale della Fiom-Cgil, il sindaco e l’assessore alle politiche del lavoro del Comune di Chiavari, Roberto Levaggi e Mario Maggi, il vice coordinatore provinciale del Pdl Gianni Arena.
“Occorre ribadire con forza – proseguono Scandroglio e Garibaldi – che Ansaldo Energia e Trasporti costituiscono due realtà strategiche non soltanto per la Liguria, ma per il sistema-Paese. Se ci si muove senza tener conto di questo punto, si rischia di infliggere un colpo potenzialmente letale all’industria italiana. Sulle ventilate ipotesi di vendita – aggiungono i due rappresentanti del Pdl – è necessario frenare, e comunque vogliamo capire, in caso di vendita, con quali procedure l’azionista intenda procedere”. Concludono Scandroglio e Garibaldi: “Restiamo dell’idea che la scelta più saggia, nell’attuale fase economica, sia il ricorso al Fondo strategico della Cassa depositi e prestiti: tale soluzione consentirebbe a Finmeccanica di fare cassa e allo Stato di mantenere l’azienda nel perimetro dell’interesse nazionale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here