ARCHIVIO

Scandalo falsi Modigliani al Ducale: 21 opere trasferite a Bologna

GENOVA. 2 AGO. Scandalo falsi Modigliani, quadri trasferiti da Genova a Bologna. La Procura oggi ha dato il via libera per spostare da Palazzo Ducale le 21 opere sequestrate nell'ambito dell'inchiesta sui presunti falsi esposti al pubblico, nata a seguito delle segnalazioni degli esperti di Modì, Carlo Pepi e Marc Restellini.

A chiedere lo spostamento era stata la stessa Fondazione Ducale a causa di un malfunzionamento dell'impianto di condizionamento, che avrebbe potuto danneggiare i dipinti. I quadri saranno trasferiti la prossima settimana al centro Art defender di Bologna.

Dopo gli accertamenti dei carabinieri del nucleo Tutela del patrimonio artistico, la procura genovese ha indagato il curatore della mostra Rudy Chiappini, il presidente di MondoMostre Skira Massimo Vitta Zelman e il collezionista e mercante d'arte Joseph Guttmann, proprietario di alcune delle opere ritenute false.

L'indagine è coordinata dall'aggiunto Paolo D'Ovidio e Michele Stagno. I reati ipotizzati sono truffa aggravata, false opere d'arte e riciclaggio.