Scajola: Piano casa lascia autonomia a Comuni

0
CONDIVIDI
Marco Scajola ha consegnato dodici alloggi popolari a famiglie savonesi
Marco Scajola difende il suo Piano casa modificato dal centrodesra
L’assessore regionale Scajola difende il Piano casa modificato: Comuni liguri autonomi nel decidere

GENOVA. 9 DIC. “Come sempre dal vicesindaco Bernini leggiamo considerazioni fuorvianti, strumentali e chiaramente connotate politicamente. Il Piano casa, anche se non se n’è accorto, è fortemente voluto dai cittadini liguri e dalle amministrazioni comunali. I Comuni vengono garantiti, per quanto riguarda la loro autonomia decisionale, molto più di quanto avvenga ora con il piano casa di Burlando verso il quale, chissà perché, l’attento Bernini non ha mai mosso alcuna critica”.

Oggi l’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola (Pdl) ha replicato così alle critiche del vicesindaco di Genova Stefano Bernini (Pd) in merito al ddl regionale sul Piano casa.

“La burocrazia a cui Bernini fa riferimento – ha aggiunto Scajola – è la stessa che gli apparati del suo partito hanno voluto alimentare nelle amministrazioni governate in questi anni dal Pd. Il nostro disegno di legge, essendo più chiaro e più snello, combatte proprio la burocrazia che a Bernini pare non piacere solo quando a lui non conviene. I Comuni decideranno in autonomia, grazie ad una legge che li aiuta nel miglioramento e nella tutela del loro territorio, quando dovranno recepire la normativa del Piano casa nei propri piani urbanistici, possibilità non prevista nella legge vigente”.

LASCIA UN COMMENTO