SAVONESI A POIRINO PER ADVENTURE TIME IS OVER

0
CONDIVIDI
La mostra verrà inaugurata domani pomeriggio a Poirino
La mostra verrà inaugurata domani pomeriggio a Poirino

SAVONA. 3 LUG. Una serie di eventi, proiezioni e performance: è questo il programma del progetto: “ Adventure Time is Over” che presenta anche una mostra delle molteplici attività svolte nell’ambito dei numerosi ed interessanti worshop svolti presso la Fondazione Spinola. L’ inaugurazione della mostra, curata da Stefano Arienti, si terrà domani alle 18 e 30. A visitarla nei prossimi giorni ci sarà anche una delegazione savonese. A Poirino ( bellissima cittadina nei pressi di Torino, 10 mila abitanti, patria del grande maestro Paolo Gaidano) il gruppo di appassionati di arte savonesi sarà guidato dal giornalista e critico d’arte Adalberto Guzzinati. Stefano Arienti è un artista di livello internazionale che ha guidato, in qualità di master, un gruppo di giovani talenti. E’ stato chiamato dalla Fondazione a condividere la propria esperienza con otto giovani artisti italiani o residenti in Italia under 35, selezionati tra i partecipanti ai workshop precedenti di aprile e giugno: Filippo Bisagni, Giorgio Cugno, Stefano Serretta, Virginia Francia, Federico Tosi, Andrea Galliazzo, Andrea Ottaviani. Il workshop ha avuto carattere intensivo: gli ospiti hanno vissuto e lavorato insieme nella tenuta di Banna, in uno spazio polifunzionale ristrutturato che offre camere, laboratori e ampi scenari immersi nella natura. Ed hanno prodotto le opere in mostra. “ Siamo lieti – dicono gli organizzatori di Almanac- di presentare Adventure Time is Over, un progetto in collaborazione con la Fondazione Spinola Banna per l’Arte che emerge dagli workshops tenuti da Stefano Arienti, Jason Dodge e Raimundas Malasauskas”. La mostra colleziona e riflette il dialogo e le dinamiche scaturite durante i workshop alla Fondazione Spinola, presentando i residui di queste interazioni. “ Spinti dal flusso condiviso della conversazione- spiegano gli organizzatori- le singolarità dei partecipanti diventano visibili in questo movimento congiunto scaturito in uno spazio e tempo comune. Proponendosi di riflettere ed espandere la natura di questo dialogo iniziato alla Spinola Banna, Adventure Time is Over ospiterà una serie di eventi, performance e proiezioni”. In mostra, come detto, Filippo Bisagni, Giorgio Cugno, Sara Enrico, Virginia Francia, Andrea Galiazzo, Andrea Ottaviani, Stefano Serretta e Federico Tosi. “Adventure Time is over” proseguirà fino al 2 agosto (venerdì e sabato dalle 15 alle 18 ). Almanac è uno spazio non-profit dedicato a mostrare la varietà delle forme e dei linguaggi dell’arte contemporanea e ad interagire con le diverse modalità con cui l’arte può diventare parte integrante dei ritmi quotidiani della vita. Ha sede a Londra e Torino. La Fondazione Spinola Banna per l’Arte è stata Fondata da Gianluca Spinola nel 2004 e attualmente sostenuta dalla Compagnia di San Paolo, organizza workshop con residenza, seminari, mostre e conferenze per promuovere l’arte contemporanea. L’attività primaria è la realizzazione di un programma di formazione post-universitaria sull’arte contemporanea, con residenza, dedicato a artisti under 35 attivi sul territorio nazionale con un occhio di riguardo agli artisti piemontesi. Il programma annuale prevede incontri, conferenze, workshop su temi particolarmente rilevanti del dibattito artistico contemporaneo. Per avere maggiori informazioni è possibile contattare gli indirizzi di posta elettronica
[email protected], [email protected] o consultare i siti www.almanacprojects.com
o www.fondazionespinola-bannaperlarte.org.
CLAUDIO ALMANZI

LASCIA UN COMMENTO