Savona, zero campi rom: carabinieri fanno i controlli e loro protestano

8
CONDIVIDI
Alcuni dei mezzi sequestrati dai carabinieri al campo nomadi della Fontanassa a Savona
Alcuni dei mezzi sequestrati dai carabinieri al campo nomadi della Fontanassa a Savona
Alcuni dei mezzi sequestrati dai carabinieri al campo nomadi della Fontanassa a Savona

SAVONA. 16 GIU. Matteo Salvini dal palco di piazza Sisto a Savona aveva urlato: zero campi rom. Oggi all’alba c’è stato il blitz dei carabinieri al campo nomadi della Fontanassa.

I militari, supportati dagli agenti della polizia municipale e dai vigili del fuoco, hanno identificato varie persone e controllato alcune roulotte di lusso ed auto di grossa cilindrata.

Sono state trovate una ventina fra motociclette ed auto senza assicurazione, che sono state sequestrate, sulle quali si stanno svolgendo delle indagini per risalire ai proprietari.

 

Sono stati scoperti pure dei mezzi mai immatricolati e una targa contraffatta, nascosta in un wc.

Un 25enne è stato denunciato per mancata osservanza dei provvedimenti dell’autorità e rifiuto di fornire le proprie generalità.

Inoltre, sono state rimosse oltre 25 bombole di gas perché installate senza rispettare le norme di sicurezza e potenzialmente pericolose.

Secondo alcuni nomadi rom, che hanno protestato per i controlli, le moto sarebbero servite solo per far giocare i ragazzini all’interno del campo.

 

8 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO